OVINI CONTAGIATI DA MALATTIA INFETTIVA ALLA VAL CHIARINO


L’AQUILA – Qualche decina di pecore di un allevamento di circa 800 ovini nella Val Chiarino, tra L’Aquila e Campotosto, in area Parco nazionale del Gran Sasso e monti della Laga, è stata contagiata dalla clamidia, malattia infettiva batterica.

Lo apprende Virtù Quotidiane.

L’epidemia non sarebbe pericolosa per l’uomo, ma alcuni allevatori che hanno le proprie bestie all’alpeggio, avrebbero chiesto e ottenuto dal servizio veterinario della Asl dell’Aquila che il gregge di cui fanno parte i capi infetti, che si trova più a valle, non venga portato in quota.

Il rischio è che se entrati a contatto con la fauna selvatica, il contagio dell’infezione diventi incontrollabile.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.