PASTICCERE SPACCIAVA PRODOTTI INDUSTRIALI PER ARTIGIANALI


VASTO – Aveva, pronti per la vendita, dieci chilogrammi di pasta fresca di produzione industriale che, però, così come accadeva per altri prodotti, pubblicizzava sui social network come se fossero di produzione propria.

Per questo il titolare di un esercizio del Vastese dedicato alla vendita di prodotti di pasticceria e pasta fresca è stato denunciato dai Carabinieri del Nas per tentata frode nell’esercizio del commercio.

I militari per la tutela della salute hanno eseguito un’ispezione nell’attività ed hanno appurato che il responsabile della pasticceria spacciava come di propria produzione, con apposite campagne sui social network, pasta fresca ed altri prodotti che invece erano di produzione industriale.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021