PESCARA E IL CORONAVIRUS SULLA TV AUSTRALIANA


PESCARA – Pescara e l’emergenza Coronavirus finiscono sulla tv australiana. L’emittente SBS Australia ha realizzato un reportage sugli effetti che il contagio da Covid-19 e le disposizioni firmate dal premier Conte hanno prodotto sul commercio italiano e nello specifico del capoluogo adriatico.

Seguita dalla telecamera di Gunther Pariboni della Xentek Produzioni Televisive, la giornalista di Sydney Hermione Kitson ha realizzato una serie di interviste tra cittadini e commercianti.

Il reportage ritrae una città deserta. Tra le strade vuote pochissimi cittadini si muovono indossando rigorosamente le mascherine protettive.

Tra le voci ascoltate quella di Vitantonio Liuzzi, ex pilota automobilistico di Formula 1 e oggi, insieme alla sua compagna Francesca Caldarelli, titolare del ristorante Penelope a Casa, uno con sede a San Giovanni Teatino (Chieti) e l’altro a Milano, quest’ultimo punto di riferimento del jet set lombardo, più un altro sulla rivera pescarese.

“La situazione è abbastanza critica in questo momento”, commenta l’imprenditore della ristorazione.

Nel servizio viene riportata anche l’esperienza di Alfredo Di Tillo, dell’hotel Esplanade, albergo con vista sul mare nella centralissima piazza Primo Maggio a Pescara che parla di “situazione surreale” ed esprime le sue preoccupazioni per il turismo estivo.

“Sembra di essere in guerra”, dice una cittadina intervistata.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020