PIZZA IN MONGOLFIERA, MATTIA FARAONE PORTA LA BANDIERA DELL’ABRUZZO ALLA SFIDA PER IL GUINNESS


POGGIO PICENZE – C’era il pizzaiolo aquilano stellato Mattia Faraone a rappresentare l’Abruzzo, ieri mattina a Frigento (Avellino), all’evento che ha visto 16 pizzaioli italiani realizzare una pizza napoletana in mongolfiera a 30 metri di altezza.

La manifestazione, organizzata dai maestri pizzaioli Maurizio Stanco e Luciano Sorbillo alla ricerca del Guinness World record, ha visto i due realizzare una pizza addirittura a 1.200 metri di altezza.

Al singolare appuntamento hanno partecipato pizzaioli provenienti da Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo, Lazio, Marche, Molise, Toscana, Liguria, Lombardia, Veneto e Piemonte che hanno preparato e cotto le loro pizze in un forno appositamente montato sulla mongolfiera.

Faraone, 34 anni, architetto e pizzaiolo titolare della pizzeria Al Faraone a Poggio Picenze (L’Aquila) ha utilizzato ingredienti tipici del capoluogo come il pecorino di Castel del Monte e il tartufo locale.

Lo scorso luglio la Guida ai pizzaioli stellati nel mondo ha assegnato una stella al suo ristorante pizzeria, dopo una visita a sorpresa da parte dell’ispettore di zona.

“Il forno è stato precedentemente riscaldato e spento al momento della partenza. Le pizze sono state poi cotte a forno statico. Ne ho realizzata una a base fiordilatte con pecorino e scaglie di tartufo che rappresentasse al meglio la mia terra”, afferma Faraone a Virtù Quotidiane.

“Il messaggio che si è voluto lanciare è che la pizza unisce tutta l’Italia – aggiunge il pizzaiolo – È stata un’emozione unica anche perché non ne avevo mai realizzata una a 30 metri di altezza, come del resto tutti i pizzaioli presenti”.

Faraone nel suo ristorante realizza pizze lievitate 72 ore utilizzando farine integrali e semintegrali, semilavorate e macinate a pietra con germe di grano con alti valori nutrizionali, con basso indice glutinico.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.