TORNA A TREGLIO “BORGO RURALE”, L’IMMANCABILE APPUNTAMENTO CON VINO NOVELLO, CASTAGNE E OLIO NUOVO


TREGLIO – Torna a Treglio (Chieti) “Borgo Rurale”, il consueto appuntamento che da oltre venti anni raccoglie gli amanti del vino novello, le prelibatezze culinarie abruzzesi e tanto divertimento.

Anche quest’anno le vie del borgo  si accenderanno a suon di brindisi, degustazioni e musica per la ventiduesima edizione della manifestazione, organizzata dalla Pro loco con il patrocinio del comune di Treglio, che si terrà sabato 9 novembre e domenica 10.

Baccalà con verdure pastellate, pancetta alla brace, arrosticini, pizz’e foje, frittata con salsicce e peperoni, pallotte cace o ove, sagnette con ceci e pancetta, pizza scima, crispelle, cif e ciaf, castagne e ceci, maccarune alla trappetare, baccalà e peperoni arrosto, pizza fritta con e senza mortadella, salsicce alla spada, cotiche e fagioli, pasta con zucca gialla e pancetta, pizzelle e dolci tradizionali sono solo alcune delle gustose pietanze che sarà possibile assaggiare.

Il tutto sarà completato da oltre dieci postazioni di vino, tra vino novello, montepulciano d’Abruzzo, pecorino, vin brulè e vino cotto.

“Anche quest’anno – ha sottolineato in una nota il presidente della Pro loco Francesco Conserva – abbiamo puntato sui nostri fiori all’occhiello, ovvero la meticolosità degli allestimenti, la sicurezza e ovviamente il buon cibo, quello preparato dalle nostre massaie”.

Particolari gli allestimenti delle cantine, che diventeranno per due giorni dei luoghi animati nel ricordo della tradizione; tra le tante ce ne sarà una dedicata alle erbe aromatiche della nonna e un’altra animata dal titolo “Da la terre a la tavele”.

“Teniamo molto a porre l’attenzione sulla particolarità delle cantine – ha aggiunto il presidente Conserva – e lo facciamo con grande orgoglio perché l’obiettivo primario del nostro lavoro è quello di curare l’evento sotto ogni forma, anche negli allestimenti”.

Verranno allestiti un angolo riservato ai piatti gluten free e il baby parking per i più piccoli.

Il percorso eno gastronomico sarà completato da tanto intrattenimento con gruppi folk itineranti e spettacoli musicali che si terranno sul palco della piazza principale.

La festa del vino novello, castagne e olio nuovo è diventato un punto di riferimento in tutto l’Abruzzo e non solo tra le iniziative dedicate alla promozione del territorio e delle sue eccellenze.

Oltre all’offerta gastronomica proposta, a fare la differenza negli anni è stato sicuramente il perfetto allestimento dei punti ristoro che sono sempre realizzati con una ricercatezza senza pari.

“Borgo Rurale – ha spiegato il sindaco Massimiliano Berghella – è un evento di eccellenza nella promozione turistica del territorio; ogni anno, grazie alla partecipazione straordinaria dei cittadini che mettono a disposizione cantine e spazi, si rivive la tradizione contadina, da qui l’accezione rurale, prestando attenzione ai dettagli che la contraddistinguono: le arti e i mestieri, le attrezzature per lavorare i campi e produrre il vino, i vestiari e ovviamente i piatti della tradizione”.

L’inaugurazione avrà luogo sabato alle ore 18,00 mentre gli stand enogastronomici apriranno alle 18,30 e rimarranno aperti, sia sabato che domenica, fino a mezzanotte e mezza.

Previsto inoltre un servizio navetta dalle ore 17,00 in poi per raggiungere più agevolmente il borgo con partenze da piazzale della Pietrosa (Lanciano), dal quartiere Santa Rita (Lanciano) e dal Thema Policenter (Rocca San) Giovanni).