VINO, MONDO DELLA COOPERAZIONE A CONFRONTO ALLA CANTINA FRENTANA


ROCCA SAN GIOVANNI – Da un lato la Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano fondata nel 1972, da sempre attenta alla qualità dei propri vini e alla tutela del territorio e della sua immagine a vantaggio di tutta la comunità, con i suoi circa 160 soci tra cui molti giovani e un’alta percentuale di donne imprenditrici. Dall’altro, la Cantina Produttori di Val d’Oca, costituita nel 1952 grazie da un manipolo di viticoltori che oggi rappresenta una realtà di riferimento dell’area per la produzione di Prosecco e conta 600 conferitori.

Arrivano rispettivamente dalla Maremma e del Treviaginao, le storie di successo al centro del ciclo di incontri “Stelle della Cooperazione” promosso dalla Cantina Frentana di Rocca San Giovanni (Chieti) e di cui si parlerà venerdì 6 aprile (ore 18,30). Con la terza edizione della fortunata ed apprezzata rassegna che, attraverso il racconto di esperienze extra regionali, riflette sulla cooperazione all’interno del mondo vitivinicolo e sul suo valore economico e sociale, proseguono dunque, con un nuovo appuntamento ed ospiti d’eccezione, le attività che l’azienda vinicola frentana riserva ai suoi soci.

A raccontare di quanto sia appassionante, e non sempre facile, fare impresa dentro una società cooperativa, sono stati invitati a Rocca San Giovanni, il presidente della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano Benedetto Grechi e il direttore generale della Cantina Produttori di Val D’Oca Aldo Franchi.

Il presidente Benedetto Grechi e il direttore Aldo Franchi sollecitati dalle domande dell’agronomo e giornalista Maurizio Gily, racconteranno ai presenti il lavoro portato avanti all’interno di due cooperative leader della vitivinicoltura nazionale che con Cantina Frentana sono parte di Wine-Net, Italian Co-Op Excellence, la rete che promuove l’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana e si propone di intercettare al meglio le opportunità che arrivano dal mercato, a partire dallo sviluppo dei mercati internazionali (sia quelli tradizionali che quelli emergenti), oltre ad organizzare un miglior presidio del mercato nazionale.

“Al suo terzo appuntamento la rassegna ‘Le stelle della cooperazione’ – spiega in una nota il presidente di Cantina Frentana Carlo Romanelli – rappresenta un importante momento di confronto per la Cantina e per tutti i nostri soci. L’appuntamento di venerdì 6 aprile sarà senza’altro un’interessante occasione per riflettere sul nostro lavoro, per imparare a fare sempre meglio anche grazie alle best practice che i nostri amici porteranno alla nostra attenzione e celebrare degnamente i sessant’anni di attività della nostra Cantina alla vigilia della partecipazione al prossimo Vinitaly 2018”.

L’incontro si svolgerà nei locali aziendali, è rivolto soprattutto ai soci della Cantina Frentana, che riunisce oltre 400 conferitori ed è pensato nell’ambito delle attività di formazione interna avviate da qualche tempo. Seguirà dei degustazione dei vini delle cantine ospiti.

Ingresso libero.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022