CAMPLI, LA SCALA SANTA COMPIE 250 ANNI


CAMPLI – Ricorre oggi il 250esimo anniversario della Scala Santa di Campli, uno dei borghi più belli d’Italia. Il celebre monumento – uno dei Santuari più frequentati e conosciuti in Abruzzo e non solo – è stato istituito il 21 gennaio del 1772, grazie a un Privilegio Pontificio di Clemente XIV e al grande lavoro diplomatico dell’avvocato Giampalma Palma, padre dello storico Niccola.

La Scala Santa di Campli – aperta e visitabile tutti i giorni – è un simbolo di Campli e della sua storia. È uno straordinario monumento religioso dedicato alla Passione di Cristo, con i suoi 28 gradini in legno d’ulivo da salire in preghiera, rigorosamente in ginocchio, ammirando le tele e gli affreschi che decorano interamente le pareti, fino alla cappella del Sancta Sanctorum. La ricompensa per i fedeli è l’assoluzione e, in alcuni giorni dell’anno, l’Indulgenza Plenaria, che ha lo stesso valore di quella che si ottiene sulla Scala Santa di Roma.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022