“CHIAMATEMI MIMÌ”, ALL’AQUILA LO SPETTACOLO DEDICATO A MIA MARTINI


L’AQUILA – Il Teatro Stabile d’Abruzzo porta in scena per I Cantieri dell’Immaginario, la rassegna promossa dal Comune dell’Aquila, grande musica e parole struggenti con “Chiamatemi Mimì”, spettacolo musicale di Paolo Logli con Claudia Campagnola e Marco Morandi dedicato a Mia Martini, domenica 12 luglio alle ore 21,30 in Piazza Duomo.

Un percorso, intimo, privato, sussurrato sul filo dei ricordi d’infanzia, dei batticuore e delle pazzie della giovinezza. Ma anche a tratti, l’urlo lacerante del dolore di una donna che ha saputo donarci alcune delle interpretazioni più intense degli ultimi decenni. Mia Martini, prima ancora che una delle più grandi artiste italiane, è una icona di donna.

Una pantera sul palco, nel modo di azzannare la vita, nella sfrontatezza orgogliosa con cui ha ostentato la sua libertà umana ed anche sessuale, ma insieme capro sacrificale, vittima designata. Vittima dell’amore, degli uomini.

“Chiamatemi Mimì” è il racconto di quelle canzoni immortali che stanno nel cuore di tutti noi, da “Piccolo Uomo” a “Minuetto”, da “La costruzione di un amore” ad “Almeno tu nell’universo”, viste come tappe di una vicenda umana prima ancora che di una carriera canora. Mimì donna ferita e orgogliosa, vittima di indecenti maldicenze, additata come porta jella, uccisa professionalmente dalle male lingue. Mimì che si ribella sul palco di Sanremo, cantando tutto il suo dolore e la sua rabbia, e neppure quella volta vince. Mimì come angolino del cuore di ognuno di noi, sulle note di canzoni che nel cuore ci abitano, e non se ne vanno più.

L’intensa recitazione di Claudia Campagnola, capace di cogliere e far vibrare le disparate corde dell’animo di Mia Martini, e la affascinante scelta di affidare le note delle canzoni e il canto stesso ad una voce maschile, quella di Marco Morandi. Un viaggio nell’anima di una signora della canzone, e nei fragili sentimenti di una donna troppo innamorata dell’amore.

Nel rispetto delle norme di prevenzione per il contagio da Covid-19, per accedere agli spettacoli in cartellone occorre presentare il biglietto stampato dal sito www.cantieriimmaginario.it oppure da www.i-ticket.it, il costo del biglietto è di 5 euro.

Gli abbonati alla Stagione Teatrale Aquilana potranno utilizzare, anche per più di un biglietto, il voucher di rimborso presente nella sezione “modalità di pagamento”.

Non si potrà effettuare servizio di botteghino in loco e si potrà accedere ai luoghi di spettacolo un’ora prima dell’orario d’inizio indicato.

I Cantieri dell’Immaginario, con la direzione artistica di Leonardo De Amicis, prevedono 24 spettacoli – di cui 5 per bambini – dall’8 al 25 luglio tra Piazza Duomo (680 posti) e l’Auditorium del Parco (60 posti), che vedono anche il concerto di Daniele Silvestri.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.