CINQUE TRA I MIGLIORI SOLISTI ITALIANI AL FESTIVAL DI TAGLIACOZZO


TAGLIACOZZO – Un concerto memorabile quello in programma domani, lunedì 6 agosto alle 21,15 nella suggestiva location del Chiostro di San Francesco a Tagliacozzo (L’Aquila).

Jacopo Sipari, direttore artistico del Festival internazionale di mezza estate, mette insieme 5 tra i migliori solisti italiani, prime parti di alcuni degli Enti Lirici più prestigiosi d’Europa per un concerto senza precedenti.

La cosa eccezionale è che quattro di loro sono fratelli. Cinque anime per quattro fratelli. Carlo Maria Parazzoli e Antonio Bossone dopo l’inaugurazione sinfonica dello scorso anno tornano accompagnati dai rispettivi fratelli insieme a Enzo Oliva per regalare a Tagliacozzo un programma di grande difficoltà e bellezza per una serata che resterà unica nella storia del Festival. Imperdibile.

“Per la prima volta a Tagliacozzo”, dice Sipari, “siamo riusciti ad unire cinque solisti di straordinario livello artistico e professionale, musicisti dall’incredibile talento che hanno tutti costruito una carriera incredibile come prime parti di alcune delle Orchestre più importanti d’Europa. Un Concerto che resterà memorabile non solo per il Festival di Tagliacozzo ma per l’Abruzzo intero. Intendo ringraziare per questo i colleghi Alessandro Zerella e Silvano Fusco per aver creduto in questo incredibile progetto”.

Un programma di grande difficoltà affidato a musicisti di fama internazionale come Carlo Maria Parazzoli, dal 1999 primo violino solista dell’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, che in carriera si è esibito con i più celebri direttori e nelle migliori sale del mondo, suonando musica da camera con Lang Lang, Martha Argerich e con il mitico direttore e pianista Wolfgang Sawallisch.

Antonio Bossone, prima viola del Teatro di San Carlo di Napoli, già prima viola dell’Orchestra regionale del Lazio, del Teatro “Bellini” di Catania, dell’Orchestra nazionale della Rai di Torino, Francesco Maria Parazzoli, da vent’anni il ruolo di Primo Violoncello dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e per alcuni anni è violoncellista del leggendario trio Matisse, Francesco Bossone, dal 1985 è primo fagotto dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia e il pianista Enzo OLIVA.

Il concerto è il risultato della collaborazione creata da Sipari tra il Festival di Tagliacozzo e l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, una collaborazione che ha portato a Tagliacozzo solisti di assoluto prestigio che accompagneranno tutto il programma 2018.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.