CON IL CAI ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA BARETE E DELLE TRADIZIONI GASTRONOMICHE LOCALI


L’AQUILA – Il Cai (Club Alpino Italiano), in collaborazione con il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, organizza per domenica 13 ottobre all’appuntamento “Alla scoperta di Lavaretum e delle tradizioni enogastronomiche dell’Alto Aterno”.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Esploratori con gusto, che si propone di rafforzare la strategia generale di crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, come fondamento principale su cui far leva per assicurare la competitività in ambito turistico, connettendolo con le attività in campo agricolo e zootecnico, tipiche della zona del Parco.

I partecipanti potranno scoprire la cultura enogastronomica del territorio attraverso un’escursione dall’abitato di Barete (L’Aquila) sino a raggiungere il rifugio di Santa Pupa, in prossimità dell’altopiano di Aielli.

Alla partenza e all’arrivo dell’escursione saranno organizzati due momenti enogastronomici particolari: il primo presso il mulino Cavalli con una colazione tipica, il secondo presso il rifugio con la preparazione del pranzo e l’esposizione di produttori locali.

Alla manifestazione prenderanno parte due produttori della zona per poter offrire ai partecipanti una selezione di salumi e formaggi tipici del territorio: l’Azienda agricola Fratelli Marronaro e la Macelleria Ercole Gioia.

È prevista una visita guidata al mulino Riolitto, e la preparazione a cura della sottosezione Cai di Barete di un piatto tipico tradizionale della zona, i ranati, che consistono in una zuppa composta da una vasta varietà di legumi.

Sono due i punti di ritrovo per la partenza: alle ore 8,30 presso il centro commerciale Meridiana e alle 9,15 a Barete, presso la località Piedi il vicolo.ù

La partecipazione all’evento è gratuita fino ad esaurimento posti, come previsto per tutte le iniziative del progetto Esploratori con gusto.

Per informazioni e prenotazioni, contattare i numeri 347-5130442 (Romina) o 338-7359551 (Umberto). (a.d.m.)