FINALISTA A LAS VEGAS “LA VITA DE ’NA VOTA”, IL FILM CHE RACCONTA FAGNANO ALTO AL VENUS ITALIAN INTERNATIONAL FESTIVAL 2020


FAGNANO ALTO – Il borgo diffuso di Fagnano Alto (L’Aquila) sarà protagonista della finale del VIIFF, la XII edizione del Venus Italian International Film Festival 2020 di Las Vegas grazie al docu-film La Vita de ‘na Vota – Memorie di un Abruzzo montano, del regista italo-inglese Julian Civiero.

La realizzazione del docu-film risale allo scorso anno ed è stata possibile grazie al lavoro della Pro loco di Fagnano Alto nell’ambito del più ampio progetto di riscoperta dei paesi e del folclore dell’Abruzzo interno denominato “Il nostro territorio, conoscerlo per valorizzarlo” che coinvolge molte iniziative diverse e che opera ormai da anni nel borgo.

Il film, che ha visto la partecipazione di molti anziani del posto, ripercorre, attraverso le quattro stagioni, vite, ricordi, guerre, sensazioni, feste patronali e giochi di coloro che nei dieci borghi che compongono Fagnano Alto hanno trascorso la propria esistenza con semplicità ed autenticità.

Spesso anche la brutalità di un territorio aspro come l’Abruzzo si mostra in tutta la sua pienezza, ma la delicatezza con la quale il documentario la racconta stempera la sua crudezza.

Al link https://indiefilmonline.com/blocks-of-films è possibile avere una panoramica dei trailer in finale.

Virtù Quotidiane aveva partecipato anche all’anteprima ufficiale del film in una calda serata agostana del 2019 nella suggestiva piazza della Chiesa a Ripa, che affaccia direttamente sulla Valle dell’Aterno, evento organizzato dalla Pro loco di Fagnano Alto che ha visto la partecipazione di alcune autorità istituzionali ma soprattutto di tanti cittadini, del posto e non.

Il film è stato selezionato tra i finalisti insieme a grandi produzioni cinematografiche, sinonimo del valore aggiunto, della qualità e dell’importanza di documentari come La Vita de ‘na Vota che resterà non solo nell’archivio della Pro loco e nei ricordi di chi l’ha visto e lo vedrà, ma soprattutto resterà nel patrimonio immateriale che la terra abruzzese conserva come uno scrigno.

Questo film è infatti nato con l’urgenza di ascoltare e documentare sessant’anni di memorie di chi è stato il mentore delle generazioni successive, di chi ha lasciato in eredità un Paese libero, un’urgenza avvalorata oggi dal coronavirus che ha colpito più di tutti proprio loro, gli anziani.

Solo pochi mesi fa La Vita de ‘na Vota era arrivato finalista al Procida International Film Festival, ma con Las Vegas è la prima volta che si apre ad un pubblico internazionale. Il film sarà trasmesso in lingua originale con i sottotitoli inglesi così da rendere vivida agli italo-americani che lo guarderanno l’immagine della loro terra d’origine.

L’evento conclusivo del Venus Italian International Film Festival 2020, che quest’anno a causa del covid-19, sarà esclusivamente on-line, si terrà il 7 e l’8 giugno.

La finale con diretta Zoom sarà trasmessa alle 6 di mattina in Italia, mentre il film La Vita de’na Vota verrà trasmesso tra le 24 e le 2 del mattino dell’9 giugno a causa del fuso orario.

È possibile vedere il trailer del film al link https://vimeo.com/421257335 e votare dopo aver effettuato la registrazione. Luisa Di Fabio

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.