IL DIALETTO COME PRESIDIO DI IDENTITÀ CIVICA, A TORNIMPARTE LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEL PROF DE PAOLIS


TORNIMPARTE – Giovedi 17 gennaio, alle ore 10,00, la scuola secondaria di I grado “Jules Verne” a Tornimparte (L’Aquila), dell’Istituto comprensivo “Comenio” ospiterà l’interessantissimo convegno “Il Dialetto come presidio di identità civica”.

Dopo i saluti istituzionali, con la presenza del presidente della Provincia Angelo Caruso, ci sarà la presentazione del libro Il dialetto di Tornimparte del professor Arnaldo De Paolis.

Il lungo lavoro di ricerca (a cui i professori Francesco Avolio e Teresa Giammaria dell’Università dell’Aquila hanno fornito una fondamentale consulenza tecnico-scientifica) è un condensato di vocaboli, modi di dire, indovinelli, filastrocche, giochi di una volta, preghiere frutto di una ricerca decennale che non sarebbe stata possibile senza la collaborazione di tanta gente di Tornimparte: uno straordinario presidio della nostra Identità.

A seguire ci sarà l’intervento della professoressa Angela Rosone, docente della Scuola “Verne” che tratterà il tema del Teatro Dialettale nel contesto scolastico. La professoressa Rosone, inoltre, coordinerà la lettura di brevi testi da parte degli alunni.

I professori Antonella Corsi e Nando Di Pompeo cureranno l’accompagnamento musicale. I Lavori saranno coordinati dal dirigente dell’Istituto Comenio, prof. Gilberto Marimpietri. L’evento è realizzato all’interno di “Il Pianeta Maldicenza”, organizzato dall’Associazione culturale aquilana “Confraternita dei ‘Devoti’ di Sant’Agnese”, nell’ambito della Giornata nazionale del Dialetto Unpli-Unesco, con il patrocinio del Comune di Tornimparte e la collaborazione della Pro loco di Tornimparte.

Il convegno è inserito nel progetto “#lascuolaincomune2019”, un organico programma di sostegno alle iniziative dell’Istituto Comprensivo “Comenio” che l’amministrazione comunale di Tornimparte ha approvato con deliberazione di Giunta comunale n.141 del 2018, a dimostrazione della grande attenzione che vogliamo dedicare alla scuola, come elemento fondante della Repubblica.

L’istituto “Comenio” ha attivato in questi giorni una serie di attività gratuite di ampliamento dell’offerta formativa: motoria e teatro all’infanzia, teatro e letteratura nei plessi della primaria, inglese con l’esperto madrelingua per gli allievi della classe quinta della primaria e delle classi della secondaria di I grado (in un corso è prevista l’acquisizione della certificazione ket), musica corale strumentale dall’infanzia alla secondaria di I grado, grazie anche ad un faticoso ma importante progetto di continuità tra i vari ordini di scuola.

Queste attività non sostituiscono, ma integrano i normali percorsi curricolari con l’obiettivo di rafforzare le competenze degli alunni e di rendere più inclusiva la scuola, soprattutto più attenta alle esigenze di chi soffre situazioni di svantaggio sociale. Una collaborazione fruttuosa, insomma, tra enti, istituzioni ed associazioni.