LA RADIOFONIA NEL SECONDO DOPOGUERRA, LABORATORIO CON LUMINARE DELL’ETNOMUSICOLOGIA ALL’AQUILA


L’AQUILA – Nell’ambito della Rassegna di Musica Etnica “D’AltroCanto” e delle Conversazioni a Palazzo Di Paola, la serie degli appuntamenti programmati dalla Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” nel laboratorio culturale di Corso Vittorio Emanuele II, 95 (interno n. 6), è programmato per giovedì 20 febbraio con inizio alle ore 17,30 l’incontro con il prof. Maurizio Agamennone.

Docente all’Università di Firenze e considerato uno dei punti di riferimento della etnomusicologia italiana a livello internazionale, il prof. Agamennone illustrerà il rapporto tra trasmissioni radiofoniche e musiche tradizionali negli anni della ricostruzione nel secondo dopoguerra in Italia e in Europa e di come la “radiofonia culturale” abbia favorito la ricerca e la diffusione delle tradizioni locali delle periferie italiane.

A queste tematiche il Prof. Maurizio Agamennone ha dedicato importanti studi raccolti nel libro Viaggiando per onde, su onde pubblicato nel 2019 dalla casa editrice Squilibri.

La narrazione ha inizio da un famoso viaggio, quello di Alan Lomax e Diego Carpitella, maestro di Agamennone, nel 1954. È un viaggio che tanto è stato studiato dall’etnomusicologia italiana, per cui rappresenta una sorta di atto fondativo, un punto di partenza per incrociare altre traiettorie e, soprattutto, per allargare lo spettro di osservazione (e di ascolto) su un decennio decisivo per la cultura italiana, nel segno del “nuovo” medium radiofonico.

Numerose sono le pubblicazioni del Prof. Agamennone a carattere scientifico-divulgativo, con esperienze dirette nella radiofonia a partire dal periodo 1996 – 2005 nei programmi Appunti di volo e Il Terzo Anello su Rai Radio 3.

Un’occasione davvero eccezionale per incontrare una delle personalità più interessanti e stimolanti della cultura etnica e musicale nazionale.

Ingresso libero.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.