“LE MILLE E UNA NOTTE AQUILANE”, INCONTRO “I MOTI AQUILANI. 26 28 FEBBRAIO 1971” CON LO STORICO CAPEZZALI


L’AQUILA – Alla scoperta del passato dell’Aquila, con l’iniziativa “I Moti Aquilani. 26- 28 febbraio 1971”, il terzo dei sei eventi estivi organizzati nell’ambito dell’iniziativa culturale “Le mille e una notte aquilane”, tutti legati alla storia della città e volte a ripercorrerne alcune delle fasi più salienti, attraverso la raccolta di narrazioni, immagini e testimonianze.

L’appuntamento è fissato per venerdì 22 luglio, nei locali del Club Circolo Tennis, in viale Ovidio.

Anche stavolta, a fare gli onori di casa WelcomeAq, agenzia di viaggi e secondo info point Iat, operativa da circa un anno in via Cimino, che ha messo a punto la rassegna con l’obiettivo di “creare una serie di eventi per la città, attraverso un’offerta sempre più ampia e variegata di servizi in grado di mantenere un profilo culturale e turistico,”, avvalendosi “della competenza, della professionalità e della gentile disponibilità di alcuni delle più importanti personalità della cultura aquilana”.

Si inizia alle ore 21, con un dibattito culturale messo a punto dal giornalista e storico aquilano Walter Capezzali, con degustazione a base di drink e prodotti tipici a cura del Club Circolo Tennis.

Il giorno seguente, alle ore 18, saremo catapultati indietro nel tempo con una passeggiata culturale alla scoperta dei segreti nascosti della Basilica di Collemaggio.

Il costo del biglietto di ingresso, comprensivo di dibattito, drink e degustazione a base di prodotti tipici e passeggiata culturale della durata di circa un’ora, è di 23 euro a persona. Sono previsti sconti per bambini, gruppi e famiglie.

Per informazioni e iscrizioni 0862-295927 o 379-1508492

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022