“LE PAROLE DELLA SCUOLA”, NEL LIBRO DI AVOLIO UNA MAPPA PER MAESTRI E FORMATORI


PINETO – Le parole della scuola. Un inventario di 300 termini di frequente uso nella scuola e nel discorso pedagogico è il titolo del libro di Pasquale Bruno Avolio edito da Artemia Nova Editrice che sarà presentato dall’autore mercoledì 30 ottobre alle 17 nella sala polifunzionale di Pineto (Teramo).

Interverranno all’incontro, tra gli altri, il sindaco Robert Verrocchio e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pineto, Vincenzo Fiorà. Dialogherà con l’autore Antonella Zulli. L’iniziativa si avvale del patrocinio del Comune di Pineto.

Un dizionario conciso e scientificamente corretto che fornisce con immediatezza le prime risposte alle domande che si pongono nell’esperienza quotidiana di coloro che si occupano di educazione. Una mappa per orientarsi nel vasto territorio del discorso pedagogico e didattico, utilizzabile dagli studenti di Scienze della Formazione e dai candidati ai concorsi per posti di docenti anche come uno strumento di verifica della padronanza dei concetti basilari affrontati nel corso della preparazione. 300 parole chiave che costituiscono il lessico di base dei docenti di ogni ordine di scuola. Pasquale Bruno Avolio, laureato in Pedagogia, è stato direttore didattico e dirigente scolastico per trent’anni durante i quali ha svolto attività di formazione per i docenti di ogni ordine di scuola. È autore di brevi saggi per le riviste “Scuola Italiana Moderna”, “Scuola e Didattica” e “Essere a scuola”.

“Siamo felici di ospitare la presentazione di questo libro nel nostro comune – commenta in una nota l’assessore Fiorà – . Pasquale Bruno Avolio vanta una esperienza trentennale relativa al mondo della scuola e della formazione, il suo lavoro risulta essere uno strumento interessante per tutti, non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per i genitori e quanti desiderano comprendere meglio le dinamiche della didattica e capire gli attuali indirizzi pedagogici. Invito per questo tutti i cittadini a partecipare a questo appuntamento che sarà certamente stimolante e utile”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.