“MUSICA NELLE CATTEDRALI”, I SOLISTI AQUILANI PROTAGONISTI IN EMILIA ROMAGNA


L’AQUILA – “Musica nelle Cattedrali” è il progetto artistico messo in campo da I Solisti Aquilani, sotto il patrocinio del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, portato avanti dallo scorso anno nelle cattedrali delle principali città italiane.

Appuntamento dal 18 al 20 ottobre. Cornici artistiche per questa edizione, nella loro austera e solenne bellezza, le Cattedrali di Bologna, Parma, Piacenza e Reggio Emilia, che la attenta sensibilità culturale delle loro rispettive diocesi, generosamente offre a questa raffinata rassegna.

Il ciclo di concerti – che prevede il Concerto in fa maggiore op. 4 n. 4 per organo e orchestra
di Haendel, il concerto Concerto in re minore per organo e orchestra Bach e le “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi , nella sua interpretazione “ambientalista” ormai nota ai più famosi palcoscenici internazionali, vedrà protagonisti Daniele Orlando, primo violino dell’ensemble e l’organista Roberto Marini.

Organista dalle grandi qualità virtuosistiche e musicali, raffinato interprete del repertorio romantico, tardoromantico e moderno, Roberto Marini è considerato uno dei maggiori interpreti italiani di fama internazionale. La critica lo definisce: interprete carismatico e dalle formidabili capacità tecniche, virtuoso insigne e musicista raffinatissimo, musicalissimo, romantico e passionale, maestro dell’arte della registrazione, un vero e proprio talento naturale e uno dei più importanti interpreti di Max Reger.

Debutta giovanissimo con le più celebri composizioni di J. S. Bach, divenendo allievo del grande organista italiano F. Germani. Si diploma in organo e composizione organistica con il massimo dei voti con l’esecuzione delle Variazioni e Fuga su un tema originale op. 73 di Max Reger. Nel 1994 ottiene il prestigioso I premio di Virtuosité d’organo al Conservatorio di Ginevra sotto la guida del M° L. Rogg. Accanto a quelli musicali R. Marini ha proseguito i suoi studi classici laureandosi in Giurisprudenza.

Vincitore di numerosi concorsi, vanta anche una ricca discografia comprende, oltre a quella di R. Schumann e di J. Brahms, l’opera completa per organo di Max Reger, evento musicale che non ha precedenti nel panorama mondiale e che gli è valso l’unanime riconoscimento della stampa internazionale. Ha, inoltre, registrato un DVD con le opere più importanti di Liszt e Reubke. Incide per le etichette Brilliant Classics e Fugatto Records. Ha effettuato numerose registrazioni per la Radio Vaticana, per la RAI- Radio Televisione Italiana, ARD tedesca e RTVE spagnola.