“NON SVEGLIATE LO SPETTATORE” CON LINO GUANCIALE TORNA IN ABRUZZO DOPO IL SUCCESSO ROMANO


L’AQUILA – Un Auditorium del Parco della Musica stracolmo ha accolto ieri, mercoledì 2 settembre, a Roma “Non svegliate lo spettatore” il nuovo spettacolo di Lino Guanciale e Davide Cavuti prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, uno dei primi allestimenti che torna nei teatri italiani dopo il blocco dovuto alla pandemia da Covid-19.

Ancora una volta parte dall’Abruzzo, e dalle sue eccellenze di talento, il messaggio forte della cultura che non si ferma e che invita a tornare a teatro, nel rispetto delle norme di prevenzione dal contagio, con coraggio e determinazione.

“Non svegliate lo spettatore” è dedicato alla vita di Ennio Flaiano, scrittore (vincitore del Premio Strega 1947 con Tempo di uccidere) e sceneggiatore di numerose pellicole dirette da Federico Fellini (I Vitelloni, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 ½), da Alessandro Blasetti (Peccato che sia una canaglia), da Steno-Monicelli (Guardie e Ladri) e di altri capolavori della cinematografia italiana.

“Attraverso aneddoti, lettere, racconti, i personaggi prendono forma diventando maschere senza tempo. – scrive il regista e compositore Davide Cavuti – . I quadri proposti riverberano di senso etico, sociale e storico. Il viaggio con Flaiano (e il suo taccuino) è un prezioso insegnamento per affrontare le nuove sfide dell’esistenza. Il rapporto tra il cinema, il teatro, la letteratura e la musica costituisce una chiave di lettura importante per penetrare i valori di interscambio tra cultura, formazione e apprendimento, affinché siano da stimolo per la ricerca e l’approfondimento delle opere dei grandi scrittori spesso dimenticati”.

Lo spettatore è proiettato, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro attraverso la recitazione di uno straordinario attore quale Lino Guanciale e il commento musicale del maestro Davide Cavuti.

Ancora repliche abruzzesi venerdì 4 settembre a Lanciano alle Torri Montanare e sabato 5 settembre a Chieti nell’Anfiteatro La Civitella, nell’ambito della rassegna Le Notti del Marrucino.

Poi domenica 6 settembre a Pesaro nel Teatro Rossini e domenica 13 settembre a Latina nel Teatro Moderno.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020