OSCAR POMILIO BLUMM, L’ARCHISTAR CHE HA RIPROGETTATO GROUND ZERO A PESCARA


PESCARA – Torna il 4 settembre alle 16 all’Aurum di Pescara, l’appuntamento con l’Oscar Pomilio Blumm Forum Intangibles, incontro culturale e interdisciplinare pensato per dare al pubblico nuove prospettive sui valori intangibili, motore dello sviluppo economico, culturale e sociale del nostro tempo.

Ospite di quest’anno, a cui verrà consegnato l’Ethic Award, l’architetto Daniel Libeskind, autore della riprogettazione di Ground Zero a New York, il Masterplan del National September 11 Memorial & Museum, dove un tempo sorgevano le Torri Gemelle distrutte l’11 settembre 2001.

È considerato l’architetto della memoria e dell’heritage culturale, infatti tra le sue opere il Jewish Museum di Berlino, l’estensione del Denver Art Museum, l’Imperial War Museum North a Manchester, il piano urbanistico di Groningen, il piano per l’Alexanderplatz a Berlino.

In Italia è tra le archistar che hanno creato l’avveniristico Citylife di Milano. Architetto e artista tra gli esponenti del decostruttivismo, espone le sue opere al Moma, Museum of Modern Art di New York, al Bauhaus Archives, all’Art Institute of Chicago e al Centre Pompidou di Parigi.

Tema ufficiale del Forum sarà “the building of intangibles: shaping identities, preserving memories”. Il potere identitario e valore comunicativo della memoria collettiva: valore intangibile e dimensione fondamentale del vivere comune.

L’Oscar Pomilio Blumm Forum Intangibles di settembre è collegato all’Oscar Pomilio Blumm Forum, che nasce con l’obiettivo di riunire pensatori ed esponenti di diversi settori e culture per rappresentare e, se possibile, interpretare gli scenari del cambiamento che attraversano le società globalizzate rintracciandone le radici etiche e morali come tessuto connettivo per un nuovo sviluppo consapevole e umano.

Il Forum è promosso dal laboratorio formativo Blumm Academy. Ha il patrocinio istituzionale di Transparency International Italia, della Città di Pescara, di Confindustria. L’evento è valido per la formazione continua dei Giornalisti iscritti all’Ordine grazie all’accordo con l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo.

L’Oscar Pomilio Forum propone da anni al suo pubblico speaker di altissimo profilo, tra i nomi coinvolti nelle scorse edizioni Ginger Lew, consulente economico della presidenza Obama e presidente del Nasdaq, Kathleen Kennedy, a capo della fondazione Kennedy e attivista per i diritti umani, il ministro svedese delle strategie del futuro, Kristina Persson, Kareem Abdul-Jabbar, scrittore, ambasciatore presidenziale della cultura americana nel mondo, ex-campione Nba, Dave Bossert, scrittore, produttore e per decenni art director Disney, Baruch Lev, guru degli intangible values e professore alla Stern New York University Business School, Stephen Clark, direttore degli Liaison Officers del Parlamento europeo.