PREMIO MAJELLA, ABBATEGGIO INCORONA I VINCITORI DEL 2018


ABBATEGGIO – Franco Faggiani con La manutenzione dei sensi per la Narrativa edita, Pietro Del Re, con Cose viste. Storie di uomini e altri animali, per la Saggistica edita, Antonello Euprepio, con Salta cinghiale per Romanzi e racconti inediti, Nicola Sciannimanico, con I bagliori del cuore per la Poesia, sono i vincitori delle 4 sezioni del Premio di letteratura naturalistica “Parco Majella”.

La cerimonia di consegna sabato scorso ad Abbateggio (Pescara), con la partecipazione, in qualità di presidente di Giuria, di una simpatica e brillante Benedetta Rinaldi, giornalista e conduttrice televisiva del programma Rai Unomattina.

I componenti della Giuria Natalina Ciacio, Gigliola Edmondo, Anna Dionisio, Alfredo Mazzoni, Marzio Maria Cimini e Francesco Giovanni Maria Stoppa hanno letto le motivazioni che hanno determinato la scelta della rosa dei finalisti, mentre Franca Minnucci ha interpretato brani scelti dalle opere in gara nelle quattro sezioni.

Il giornalista Antimo Amore ha condotto la cerimonia, rivolgendo domande ai premiati e alle autorità che hanno partecipato alla manifestazione.

Sono stati inoltre consegnati cinque Premi Speciali: a Francesca Diotallevi per Dentro soffia il vento è andato il Premio Ragazzi; alla “Guida ai parchi e ai Giardini della regione Friuli Venezia Giulia-La verde bellezza“, è andato il Premio speciale della Direzione artistica; a Romano Pazzagli, per il saggio “Aree interne”.

Per una rinascita dei territori rurali e montali” il riconoscimento Speciale del presidente del Premio; e infine ad Antonio Cianciullo è stato attribuito il Premio speciale della Giuria per “Ecologia del desiderio. Curare il pianeta senza rinunce”.

Il Premio Speciale alla carriera è stato assegnato allo scrittore e poeta Vito Moretti, e consegnato dal prof. Nicola Mattoscio.

Una serata molto partecipata e piacevole, resa più godibile dalla modifica apportata quest’anno al cerimoniale, diventato più snello, con la premiazione di un unico vincitore per categoria.

“Sono molto contento – ha dichiarato Antonio Di Marco, presidente del Premio e sindaco di Abbateggio, nonché presidente della Provincia – per la partecipazione e l’alto livello dei premiati. Tra loro noti giornalisti inviati di quotidiani nazionali e giovani scrittori promettenti. La presenza di Benedetta Rinaldi ha aggiunto un tocco di grazia, eleganza e intelligenza femminile ad un evento che ha confermato una volta di più la sua vitalità. E’ il mio ultimo Premio da Sindaco e Presidente di Provincia, ma certo questa manifestazione continuerà perché abbiamo toccato le corde giuste per il rilancio del Borgo e la sensibilizzazione sui temi della natura e della sua tutela“.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021