RECITAL NELL’ANTICO MONASTERO DI CLAUSURA PER CHIUDERE LA RASSEGNA ORGANISTICA DELLA “BARATTELLI”


L’AQUILA – La rassegna organistica promossa dalla Società aquilana dei concerti “Bonaventura Barattelli” in collaborazione con l’Istituto dell’Organo storico italiano chiude la 23 esima edizione con il recital di Andrea Buccarella.

L’appuntamento è per martedì 23 luglio con inizio alle ore 19 presso la Chiesa del Monastero agostiniano di suore di clausura intitolato a Sant’Amico, nei pressi della Fontana Luminosa.

Nel Monastero è custodito un prezioso organo costruito nel XVII secolo e attribuito a Luca Neri, il costruttore che, originario di Leonessa, ha realizzato veri capolavori in cattedrali, chiese e monasteri di tutto il centro Italia: certamente uno degli strumenti antichi meglio conservatori di tutta la città.

Protagonista è l’organista Andrea Buccarella, romano classe 1987 è uno dei giovani più talentuosi d’Italia tanto da vincere numerosi premi in competizioni e concorsi internazionali.

La sua vita musicale si è formata alla Cappella Sistina e nel Conservatorio Santa Cecilia di Roma e svolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in importanti festival in Europa.

In qualità di cembalista e direttore dell’Ensemble Abchordis, ha registrato due dischi dedicati alla musica sacra del barocco napoletano per prestigiose etichette.

Presenta un concerto interamente dedicato al genere della Toccata: Evoluzione della Toccata da Claudio Merulo ad Alessandro Scarlatti, attraversando Monteverdi, Frescobaldi, Pasquini, Alessandro Scarlatti ed altri.

L’ingresso è libero.