SCHOOL OF ROCK ALLA FACTORY SOUND PER IMPARARE A SUONARE DAL VIVO: OPEN DAYS DEI PIÙ PICCOLI


L’AQUILA – Basso, chitarra, batteria, violino, tastiera e canto sognando di solcare il palco come una vera e propria band. Questo il progetto di “School of Rock” lanciato dalla Factory Sound dell’Aquila, nell’ambito dei corsi e delle attività per tutta la stagione 2021-2022. Fantasia e intraprendenza nello stile di Dewey Finn, lo strampalato musicista (nella foto) protagonista della commedia musicale di Richard Linklater.

Concepiti per i più piccoli, i corsi prevedono l’avviamento musicale e il perfezionamento delle tecniche anche per lavorare sulle canzoni che i ragazzi più amano.

Oggi i bimbi percepiscono l’energia e la bellezza del rock, ma spesso non ne conoscono la cultura, l’evoluzione, ma anche l’identità dei protagonisti. La School of Rock si impegna da sempre nel coinvolgere i propri allievi in progetti musicali che li vedono protagonisti.

Con la scelta dello strumento, inizia il percorso musicale e didattico, in cui, sempre attraverso la pratica sullo strumento, l’allievo impara ad accompagnare i brani musicali.

Nelle scuole italiane spesso si tende a studiare musica classica, senza però addentrarsi in quella contemporanea per la quale esistono conservatori, accademie e corsi all’università. In realtà l’educazione dei bambini alla musica rock è molto importante, in quanto permette loro di avere le basi culturali per comprendere l’evoluzione dei generi musicali e conoscere i gruppi più influenti.

Per tutto il mese di ottobre, si può concordare una lezione di prova gratuita chiamando il numero 331-2943649 oppure passando direttamente in sede a piazzetta del Sole.

Factory Sound

pubbliredazionale

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021