SINFONICA D’ABRUZZO, PASZKOWSKI E MILENKOVICH INAUGURANO LA STAGIONE COL REPERTORIO DELLE OCCASIONI IMPORTANTI


L’AQUILA – La musica delle grandi occasioni inaugurerà la 45 esima stagione Isa sabato 19 ottobre alle 18 sul palco del Ridotto Comunale “Vittorio AntonellinI” dell’Aquila.

Sul podio il direttore principale dell’Orchestra sinfonica abruzzese, il maestro Nicola Paszkowski. Solista ospite il celebre violinista Stefan Milenkovich impegnato nello straordinario Concerto in re maggiore op. 77 per violino e orchestra di Johannes Brahms. Completa il programma la Sinfonia n. 5 op. 107 “Riforma”. Il concerto verrà replicato il giorno successivo, domenica 20 ottobre, alle 18 al Teatro Marrucino.

I professori dell’Osa, che quest’anno festeggiano la Stagione concertistica numero 45, saranno guidati dal direttore principale dell’Orchestra, il maestro Nicola Paszkowski bacchetta di grande sensibilità ed esperienza che, oltre ad aver diretto le maggiori compagini orchestrali d’Italia, per 12 anni è stato prima direttore preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana, ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole, e poi nel 2009, su invito di Riccardo Muti, direttore dell’Orchestra Giovanile “Cherubini”.

Solista ospite grande violinista serbo Stefan Milenkovich, uno dei più grandi musicisti al mondo. Violinista straordinario, dotato di raffinata tecnica e precisione nell’esecuzione, dal suono pulito e scintillante. Seppur ancora giovane, la sua carriera dura ormai da decenni frutto di un talento precocissimo coniugato con studio, dedizione e amore per lo strumento che ne fanno un musicista perfetto nel suono, scientifico nelle frasi e capace di geniali virtuosismi.

Il programma è quello delle grandi occasioni, si diceva, con due pezzi di grande prestigio che nel tempo hanno goduto di sorti completamente diverse. Da un lato la Sinfonia n. 5 op. 107 “Riforma”, poco eseguita e ingiustamente poco amata dal suo compositore, Felix Mendelsshon – Bartholdy che la compose tra il 1929 e il 1820 prima delle più celebri sinfonie n. 3 “Scozzese” e n. 4 “Italiana”, per celebrare i trecento anni della Confessione di Augusta.

A questa pagina, molto intensa ed espressiva, da sempre purtroppo poco presente nei cartelloni, verrà affiancato invece un titolo molto celebre, certamente uno dei capolavori più amati e frequentati del repertorio sinfonico: il Concerto per violino op. 77 di Johannes Brahms scritto nel 1878 per il grande violinista ungherese Joseph Joachim, una delle maggiori personalità musicali dell’epoca. Un’opera nella quale il compositore riserva una pagina di grande virtuosismo per il solista, con passaggi al limite dell’eseguibilità.

In occasione della data aquilana del concerto, sabato 19 ottobre, sarà ancora possibile acquistare gli abbonamenti per i 23 concerti della 45 esima Stagione Isa all’Aquila presso il botteghino del Ridotto del Teatro Comunale dalle ore 16. Prezzi: Intero 120 euro, Ridotto 100, Convenzionati 80,00 Giovani 50.

Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Isa www.sinfonicaabruzzese.it e la pagina Facebook dell’ente: Istituzione Sinfonica Abruzzese.