STRANO FILM FESTIVAL, APERTA LA CALL PER SELEZIONARE I CORTOMETRAGGI


CAPESTRANO – Strano Film Festival ha lanciato la quarta Open Call per la selezione dei film da ammettere al concorso internazionale di cortometraggi dell’edizione 2020. La deadline è il 12 aprile.

Strano F.F. accoglie cortometraggi nazionali e internazionali, della durata massima di trenta minuti; fiction, documentari e animazione che raccontino storie legate alla “terra”. I film dovranno essere prodotti nei quattro anni precedenti all’edizione 2020 e sottotitolati in inglese e in italiano.

Il vincitore si aggiudicherà un premio di 1.000 euro.

Durante le giornate di Strano Film Festival 2019, sono stati indagati alcuni aspetti relativi al tema della terza edizione: “Il futuro è la terra”. Si è discusso di telemedicina, migrazione come opportunità, riconfigurazione dei modelli economici, alternative all’agricoltura intensiva.

È emerso che il futuro delle nostre terre si deve decidere adesso.

È ora, il tempo di agire – si legge in una nota – . Questa urgenza allora, noi la vogliamo gridare. La terra è la nostra casa, il luogo di conforto, sostentamento e movimento. Noi vogliamo gridare Terra! Con entusiasmo, come i bambini al parco giochi, come i tifosi allo stadio dopo un goal o come quando finalmente riceviamo una bella notizia che aspettavamo da tanto; non sono urla di rabbia ma di gioia. Vogliamo agire adesso, intraprendere dei percorsi di trasformazione che portino a delle conseguenze positive.

Strano film festival 2020, dunque, è dedicato al presente.

Cosa possiamo fare adesso? Come possiamo celebrare la terra e da subito rispettarla? Quali pratiche possiamo incoraggiare? Attraverso una modalità ludica e rispettosa del territorio e dei suoi abitanti cerchiamo di affrontare temi urgenti attraverso l’azione, let’s do something!

Strano Film Festival si svolgerà ad agosto, dal 17 al 23 tra Capestrano (L’Aquila) e la Valle del Tirino, in Abruzzo. Questa edizione passerà dai 4 giorni precedenti ad una settimana e si arricchirà di workshop e masterclass con professionisti del settore.

Scopo principale di Strano F. F. è quello di valorizzare l’autenticità del territorio abruzzese e rigenerare attraverso un approccio partecipativo, le comunità che le abitano.

L’idea di rivalutare la cultura della terra, come componente fondamentale del patrimonio culturale, restituendole il valore che merita, è di Gianluca Fratantonio, direttore artistico di Strano Film Festival che lavora nel campo della valorizzazione del patrimonio storico e artistico sia in Italia che all’estero: “StranoFF crea nuove metodologie di sviluppo delle risorse territoriali e umane. Promuove la cultura e i popoli che la fanno attraverso il cinema. Una ricerca dettata dalla necessità di recuperare l’autenticità e la nozione di valore che sia diverso da quello economico”, dice.

“Siamo come il marinaio che da troppo tempo vaga in cima all’albero maestro della nave. Dopo tanto peregrinare alla ricerca di mondi migliori abbiamo infine capito, e con umiltà siamo tornati indietro, alla nostra origine. Non bruceremo più le foreste, rispetteremo gli animali, e non inquineremo più le acque. Dopo averle voltato le spalle, la vediamo di fronte a noi nuovamente pronta ad accoglierci. Pieni di gioia non possiamo fare altro che gridare: Terra! Terra! Siamo tornati”, aggiunge.

“Vogliamo restituire all’uomo la fiducia nelle persone, nelle azioni ribadendo che è possibile cambiare e invertire la rotta. Basta darsi da fare e farlo ora! Non è vero che non c’è più tempo”, conclude Fratantonio.

L’organizzazione del Festival è affidata all’associazione culturale Maks, di cui fanno parte Simonetta Caruso, presidente di Maks è anche la referente sul territorio che si occupa dell’organizzazione del festival, Elizabeth Tomasetti, consulente artistico e responsabile della Open Call, Gianluca Fratantonio, direttore artistico, ideatore e organizzatore, innamorato anche lui della Valle del Tirino e dell’Abruzzo.

Partners del festival: Aflam Associazione, Festival Internazionale Cinema Arabo, Marsiglia; Roffamonamour FilmFestival, Rotterdam, Olanda, Sulmona Film Festival, Coolidge Corner Theater, Boston U.S.A., Centro Sperimentale di Cinematografia di L’Aquila.

Quest’anno l’Ass.ne Cult.le Maks è sostenuta, nella realizzazione di Strano Film Festival, dal Programma Restart (fondi pubblici per la ripresa socio-culturale post-terremoto) del Comune di L’Aquila.

Informazioni all’indirizzo info@stranofilmfestival.com.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.