STUDI APERTI, TRE ARTISTI DI PESCARA APRONO LE PORTE DEI LORO LABORATORI NEL SEGNO DELLA CREATIVITÀ


PESCARA – Vassoi, calamite e mug raffiguranti i simboli del nostro Abruzzo ideati e realizzati da Paola Mucci. I giochi di specchi, firma inconfondibile di Adriana Civitarese. E per finire le idee progettuali degli architetti Giovanni Anderlini e Mario Di Nardo.

Nel segno dell’arte anche quest’anno, per la seconda edizione, si è svolta a Pescara, StudiAperti.

In via Carlo Poerio, piccolissima strada in pieno centro, ricca di fermento creativo, sabato sera lo studio d’arte Adriana Civitarese, lo studio/showroom Abruzzo Creativo di Paola Mucci e lo studio di architettura Anderlini Di Nardo, hanno aperto le loro porte per un aperitivo guidato tra le opere.

Tanti gli amanti dell’arte e i semplici curiosi che sono andati a curiosare tra le creazioni dei tre professionisti. Un’occasione per vivere il cuore di Pescara, trasportati dalla creatività, dal bello e dalla voglia di valorizzare l’identità del territorio.
(m.p.)

LE FOTO

 

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.