VIAGGIO NELL’ERMITAGE CON TONI SERVILLO, ALL’AQUILA PROIEZIONE ESCLUSIVA AL CINEMA ZETA


L’AQUILA – Arriva all’Aquila il documentario-evento che porta alla scoperta dell’Ermitage, un viaggio tra le sale di uno dei musei più amati e visitati al mondo nella magia di San Pietroburgo.

Più di tre milioni di oggetti d’arte di epoche diverse, 66.842 mq di spazio espositivo, oltre 30 km di percorso di visita e 4,2 milioni di visitatori nel 2018. Sono i numeri di quel luogo straordinario a cui è dedicato Ermitage. Il Potere dell’Arte, una produzione originale 3D Produzioni e Nexo Digital, realizzata in collaborazione con Villaggio Globale International e Sky Arte, il patrocinio di Ermitage Italia e il sostegno di Intesa Sanpaolo.

La proiezione è in programma al Cinema Zeta, in via Rodolfo Volpe in località Monticchio, in esclusiva per la città dell’Aquila, il 9 e il 10 novembre alle 16,30, 18,30 e 20,30. Costo del biglietto 10 euro intero e 8 ridotto.

Diretto da Michele Mally su soggetto di Didi Gnocchi, che firma anche la sceneggiatura con Giovanni Piscaglia, il documentario fa parte del progetto de La Grande Arte al Cinema ed è stato realizzato con la piena collaborazione del Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e del suo direttore Michail Piotrovskij per raccontare il museo in maniera inedita ed emozionante, attraverso i secoli della storia russa e le vicende culturali che hanno portato allo sviluppo delle sue collezioni nel cuore della città.

A guidarci in questo viaggio l’attore Toni Servillo. È lui a farci respirare lo spirito di questi luoghi e delle sue anime baltiche e a presentarci le bellezze dell’Ermitage e di San Pietroburgo, a recitare brani tratti da poesie e romanzi, a narrare le grandi storie che hanno attraversato quelle strade, dalla fondazione di Pietro I allo splendore di Caterina la Grande, dal trionfo di Alessandro I contro Napoleone, alla Rivoluzione del 1917 fino ai giorni nostri.

Immagini spettacolari ci portano nei grandiosi interni del Museo e del Palazzo d’Inverno, nel Teatro, nelle Logge di Raffaello, nella Galleria degli Eroi del 1812. Visitiamo i laboratori di restauro e conservazione di Staraya Derevna, i suoi tesori archeologici e la sezione di Arte Moderna e Contemporanea dell’Edificio dello Stato Maggiore, che custodisce le straordinarie collezioni Shchukin e Morozov, con la più grande raccolta di Matisse al mondo.

E si parla anche della città, San Pietroburgo presentata nella sua veste diurna e negli splendori delle sue notti: la Prospettiva Nevskij, il lungoneva, i ponti, il complesso dell’Ermitage, il Cavaliere di Bronzo, le statue di Pushkin, Gogol e Caterina la Grande (amica di penna di Diderot e Voltaire), le dimore nobiliari che si affacciano sui canali.

I grandi architetti italiani che la disegnarono – Trezzini, Rastrelli, Quarenghi – sono i progettisti dei palazzi più belli; ma l’anima di San Pietroburgo e della Russia è sfuggente e prova a raccontarla anche una coppia di ‘roofers’, giovani in cerca d’infinito che si arrampicano sui tetti della città offrendo prospettive sorprendenti.

Per tutte le informazioni sulla programmazione del Cinema Zeta 0862-67335, 0862-404604 o www.teatrozeta.it.