A FOSSA TORNA LA SAGRA DELLA BISTECCA, TRA LE PIÙ ANTICHE DELL’AQUILANO


FOSSA – Anche quest’anno si terrà la Sagra della bistecca, evento alla sua 42esima edizione organizzato dalla Pro loco con il patrocinio del Comune di Fossa e con tante novità.

Appuntamento fisso da quarant’anni, l’evento culinario più longevo del comprensorio, secondo solo a quello della lenticchia di Santo Stefano di Sessanio, fu avviato nel 1977 per celebrare la tradizione locale della lavorazione del maiale, e nel corso del tempo allargato alla bistecca di vitello.

“Tante le novità, con concerti live dopo la mezzanotte, le immancabili orchestre durante la cena, e la qualità che ci ha sempre distinti”, afferma il presidente della Pro loco Danilo Bonanni.

“Menù ricco con la tradizionale Pasta e fagioli, pappardelle alla fossolana, salsicce di maiale e le bistecche di vitello, maiale e pesce spada,mozzarelle e bruschette al tartufo, più gli amati fritti.Ma la nuovissima è grande novità vedrà per tutti e tre i giorni le bistecche di angus”.

L’appuntamento è dal 9 all’11 agosto al villaggio Map San Lorenzo.

Bistecche da allevamenti del territorio, accompagnate dai piatti della tradizione fossolana e birra artigianale locale saranno i protagonisti degli stand, aperti dalle 19. Nei 3 pomeriggi apertura con visite guidate nella chiesa di santa Maria ad Cryptas.

Inoltre la domenica sarà possibile partecipare al primo evento “Fossarun”, corsa non agonistica su un percorso di 10 km che attraverserà il comune di Fossa e il castello di Sant’Eusanio Forconese concludendosi con ricchi premi per le diverse categorie (partenza ore 9).

Domenica aperti anche a pranzo,e la festa continua nel pomeriggio con canti popolari, balli e gli immancabili sbandieratori dell Aquila, da mezzanotte “discosottolestelle”.