“A TAVOLA CON MARINETTI”, SERATA FUTURISTA CON RUSTICHELLA D’ABRUZZO A MILANO


PIANELLA – Futuristi contro pastasciutta? Ci pensano Rustichella d’Abruzzo e Red la Feltrinelli a convincere il padre del Futurismo Filippo Tommaso Marinetti che l’“alimento amidaceo” è tutt’altro che antivelocità. L’appuntamento è per giovedì 22 marzo alle ore 20 in piazza Gae Aulenti a Milano.

Rustichella d’Abruzzo, il pastificio di Pianella (Pescara) darà vita a una serata dal titolo “A tavola con Marinetti”, intenta a celebrare il futurismo in tutte le sue forme. La battaglia contro forchette e coltelli di Marinetti si trasformerà in un viaggio sensoriale che passerà attraverso l’arte culinaria, la musica e la poesia.

Nella cucina futurista di Rustichella e Red interpreteranno i più arditi piatti del famoso Manifesto di Marinetti gli chef William Zonfa, 1 Stella Michelin di Magione Papale, Martins Sirmais, di 3 Pavaru restorans (Riga, Lettonia), Cristian Di Tillio del ritrovo d’Abruzzo, Michelangelo Citino di Ristorante Michelangelo, Giuseppe Di Mauro (executive chef Red laFeltrinelli).

Dopo un finger food di benvenuto gli chef plasmeranno le loro opere d’arte: piatti scenografici e spettacolari che vedranno protagonisti gli spaghetti 90” Rapida e i Paccherini alla frutta di Rustichella d’Abruzzo. Sarà lo stellato Zonfa a collegare il concetto futurista di velocità a quello di una pasta pronta in poco tempo.

Lo chef aquilano riproporrà lo show cooking con il quale aveva lanciato la pasta Rapida a New York nel 2014; davanti a un enorme timer cucinerà gli spaghetti Rapida per dimostrarne la cottura in soli 90 secondi. Una pasta tutta dal sapore futurista già a partire dal pack, che richiama l’innovazione del prodotto, ed esprime la voglia di svincolarsi dalla concezione degli spaghetti come prodotto lento e inadatto ai ritmi della vita quotidiana frenetica, proprio come avrebbe voluto il Marinetti.

Tra una prelibatezza e l’altra i versi dei poeti futuristi riecheggeranno grazie alla passionale interpretazione dell’attrice Franca Minnucci. Poi una “spruzzata di profumo”, e un finger food di dolci chiude il menu della serata.

Immancabile il momento musicale. Il maestro abruzzese Vincenzo Di Nicolantonio guiderà il suo gruppo Work Music in Project in un repertorio di suoni futuristi. Tra rombi di automobili sfreccianti e aerei in volo, una selezione e reinterpretazione dei più grandi successi della musica leggera, come “Nuvolari” di Lucio Dalla e “Bartali” di Paolo Conte, allieterà la cena futurista degli ospiti.

Per informazioni e prenotazioni 02-65560259.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021