CLANDESTINO, MENU 2018 DI MORENO CEDRONI DEDICATO AI VICHINGHI


PORTONOVO – È dedicato ai Vichinghi e alla cultura scandinava il menu 2018 del Clandestino, il susci bar di Portonovo (Ancona) del due stelle Michelin Moreno Cedroni, noto per la sua cucina di pesce. La proposta gastronomica, ideata con Luca Abbadir, ripercorre la storia della popolazione nordica che solcò i mari di tutta Europa per guerre, commercio ed esplorazioni nel periodo compreso tra il 793 e il 1066.

Il menu, sottolinea in una nota lo chef marchigiano, è un variegato percorso che arricchisce il rustico, selezionando gli ingredienti utilizzati dai vichinghi. In carta le Njord Alghe – Cedronic, piatto dedicato alla divinità del mare, per poi continuare con della carne cruda dedicata a Sigurd, o Sigfrido, l’eroe per eccellenza delle popolazioni scandinave. Il viaggio culinario può essere proseguito con dello Sgombro Salato, un omaggio a Bùri, il nonno di Odino e capostipite della stirpe degli Asi. Non manca la celebrazione con il granchio rosso King Crab a Thor, la più famosa divinità scandinava.

Le Sarde affumicate fanno festa invece a Gullveig, una divinità minore nel pantheon vichingo. Termina lo Stoccafisso norvegese e il baccalà dedicato a Frigg / Freyja, principali divinità femminili scandinave. È proposto infine l’idromele, bevanda degli dei e l’Olivello spinoso (Valkyrja).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022