COCKTAIL: PICCININI, MARIANI E BUCCO CAMPIONI ABRUZZESI AIBES


PESCARA – Irlandesa, Olimpia, Tramonto, si chiamano così i fantasiosi cocktail vincitori nelle tre categorie – After dinner, Long drink, Pre dinner, nell’ordine – del concorso interregionale Aibes, (Associazione italiana barman e sostenitori) sezione Abruzzo e Molise.

I professionisti vincitori delle tre categorie accederanno di diritto alle finali nazionali Aibes in programma dal 6 al 9 novembre a Loano (Savona) e solo con la tre giorni a Parigi nel 2018 si conosceranno i cocktail vincitori mondiali delle tre categorie di concorso.

Per la cronaca, un campione mondiale della specialità è stato nel 1984 Rocco Di Franco, abruzzese, di Villa Santa Maria e barman dell’Hilton di Roma, vincitore ad Amburgo con il Rhine Gold, cocktail a base di Aurum, tra gli altri ingredienti.

Questi i professionisti abruzzesi selezionati durante la sfida del 3 ottobre scorso sulla terrazza del mercato coperto di Piazza Muzii: per la categoria After dinner Luca Piccinini, aquilano, autore del drink Irlandesa, a base di Jameson whiskey, St. Germain, succo di limone, sciroppo di zucchero, albume d’uovo.

Nella categoria Long Drink Gianluca Mariani, di Avezzano, che ha realizzato Olimpia, miscela di Gin Bombay, Sambuca Molinari, succo di limone, liquore Parfait Amour, sciroppo di zucchero e Ginger beer.

Per la categoria Pre dinner si è distinto Rocco Bucco, di Lanciano, con il cocktail Tramonto: Cynar, Punch mandarino Jannamico, Gin Hendricks e Elderflower tonic water di Fever Tree.

Dodici in totale gli sfidanti, tutti abruzzesi: Piergiorgio La Chioma, Massimo Urru, Luciano Di Paolo, Luca Piccinini, Giandomenico Orfeo, Domenico Di Nicola, Antonio Genovese, Gianluca Mariani, Giovanni Quaglieri, Piero Capodicasa, Massimo Malizia, Rocco Bucco.

La manifestazione è stata accompagnata dal I° trofeo Omaggio a Dean Martin, idea lanciata dal navigato artista Gino Berardi, esperto del bere miscelato (per trent’anni sua materia di insegnamento all’Ipssar De Cecco di Pescara).

In occasione del centenario della nascita del famoso crooner americano, al secolo Dino Crocetti, di origini abruzzesi (il padre, Gaetano Crocetti, viveva a Montesilvano prima di partire per l’America) e con il patrocinio morale della Fondazione Dean Martin di Montesilvano, Berardi ha voluto omaggiare tutti i partecipanti al concorso di una serigrafia da “Sogno Americano”, sua opera dedicata a Dean Martin ( peraltro ripresa sull’etichetta di una bottiglia della cantina Radica, di Tollo) .

Il Trofeo Dean Martin è stato appannaggio di un decano dei barman abruzzesi, l’eccellente Renzo Santilli.

Applausi per tutti e un sentito in bocca al lupo ai vincitori che andranno al concorso nazionale, da parte di Claudio Di Nicola, fiduciario Aibes Abruzzo e Molise nonché organizzatore della manifestazione. Sponsor della tornata pescarese: Ciavalini distribuzione, Grafica Siva , Bormioli Luigi, caffè Mokambo, Falcone, Distillerie Toro. (j.f.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021