TAGLIACOZZO, “GIRONI DIVINI” CELEBRA ANNO DEL CIBO CON UNA CITTADELLA DEL GUSTO IN CENTRO STORICO


TAGLIACOZZO – Non solo vino ma anche cibo e arte. Gironi…divini, manifestazione dedicata alla citazione sulla battaglia di Tagliacozzo nella Divina Commedia, giunta quest’anno alla sesta edizione, ha deciso di celebrare in grande stile l’anno del cibo promosso dal Ministero dell’Agricoltura e dall’Unione Europea per accendere i riflettori su uno dei prodotti più rappresentativi del made in Italy.

Per questo gli organizzatori della tre giorni, che partirà il 16 agosto nel centro storico di Tagliacozzo (L’Aquila) e andrà avanti fino a sabato 18, hanno deciso di creare all’interno del circuito naturale formato da palazzi storici, scorci incantevoli e piazze caratteristiche, una vera e propria cittadella del gusto.

Protagonisti saranno i prodotti tipici abruzzesi presentati dai vari Food Truck che prenderanno parte alla manifestazione in una chiave moderna e facile da gustare.

“Non è semplice poter assicurare ai partecipanti un’offerta enogastronomica di alta qualità”, dicono in una nota gli ideatori della manifestazione, “abbiamo voluto però che a celebrare l’anno del cibo fossero esclusivamente le eccellenze abruzzesi e grazie a un’attenta e meticolosa selezione ci siamo riusciti. Siamo certi che il pubblico apprezzerà e degusterà le eccellenze presentati durante la tre giorni con soddisfazione non solo degli occhi ma anche del palato”.

Nel percorso che si snoderà dalla porta dei Marsi fino a Palazzo Ducale sarà possibile assaporare salumi e formaggi abruzzesi, zuppe di cereali nostrani, primi piatti con tartufo nero, e poi ancora pizze preparate come una volta dolci e molto altro. Il tutto accompagnato ovviamente da un buon calice di vino abruzzese.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021