PREMIO KYLE, L’ABRUZZESE GIOVANNI ANGELUCCI GIOVANE GIORNALISTA ENOGASTRONOMICO DELL’ANNO


CHIETI – È stato consegnato domenica 8 dicembre, il riconoscimento istituito da Aset – Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana – per ricordare l’amico e collega Kyle Phillips, scomparso prematuramente nel 2013. La targa di riconoscimento è stata consegnata nell’ambito di “Enogastronomica” in programma nel week end alla Fortezza da Basso.

Il Premio è stato assegnato a Giovanni Angelucci giornalista freelance originario di Chieti.

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti, è sommelier Ais (Associazione Italiana Sommelier) e Ssa (Sake Sommelier Association), ma soprattutto è un gastronomo che ha imparato il valore del cibo e ha già viaggiato attraverso l’Europa intera, gli Stati Uniti, l’America del Sud e l’Asia.

Abituato a viaggiare costantemente attorno al mondo è specializzato nella cucina (e non solo) dell’America Latina che ha esplorato nella sua quasi totalità. Oggi vive a Milano, o meglio qui fa base, collabora con le guide di ristoranti e vini, e lavora per alcuni dei quotidiani e delle riviste più autorevoli del settore tra cui Gambero Rosso, La Stampa, Gazza Golosa della Gazzetta dello Sport, Dove, Il Giornale del Cibo, Italia a Tavola, Cucina Italiana e Vanity Fair.

Predilige il reportage enogastronomico (ha pubblicato anche sul Sole24Ore, Fine Dining Lovers, ideato il format Il Mondo è Piatto per il Tgcom24, è stato tra gli speaker del TEDx Pescara) e alla base della sua esistenza c’è il viaggio, indispensabile per una vita felice. Attualmente sta lavorando al suo più grande sogno, la realizzazione di un format televisivo che dia voce e immagini ai reportage che compie attorno al mondo.

A consegnare il riconoscimento il presidente di Aset Leonardo Tozzi, il direttore di Confesercenti Firenze, Alberto Marini e Elisabetta Alti Phillips.

Il premio, a cadenza annuale e giunto alla sesta edizione, è destinato al giovane giornalista di settore che meglio abbia rappresentato il modo di fare informazione a 360° che fu di Kyle Phillips: assoluta mancanza di pregiudizi, curiosità professionale, serenità di giudizio, voglia di esplorare, franchezza, brillantezza nello scrivere e sobrietà nel comportamento.

Aset Toscana è un organismo indipendente, che si propone di scegliere selettivamente i propri associati e di offrire loro quanto un esercizio consapevole della professione oggi richiede: fungere da punto di riferimento, offrire servizi e opportunità formative, creare occasioni di incontro e reciproca conoscenza. Aset collabora con istituzioni, enti, consorzi, organizzazioni, manifestazioni, fiere, produttori e pubbliche amministrazioni attivi nella complessa realtà del mondo enogastroagroalimentare.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.