VINITALY, NICODEMI: PADIGLIONE ABRUZZO RIDISEGNATO


VERONA – Le novità dei nuovi disciplinari del vino abruzzese che hanno debuttato al Vinitaly, nella fiera trovano anche una trasposizione grafica nello stand del Consorzio Tutela dei Vini d’Abruzzo. Le cinquanta aziende espositrici sono raggruppate in 4 identificazioni territoriali, Colline Pescaresi, Terre dell’Aquila, Colline Teramane, Terre di Chieti.

Inizia il cambiamento culturale che punta a valorizzare ancora di più a valorizzare i territori, per raccontare meglio le sfaccettature dei vitigni autoctoni abruzzesi. Il punto sulle novità con Alessandro Nicodemi, vice presidente del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022