A TERAMO L’ALBERO DI NATALE CONTADINO COI PRODOTTI AGRICOLI E DELLA TRADIZIONE


TERAMO – Il conto alla rovescia per il Santo Natale inizia con un tributo al made in Italy agroalimentare dei contadini e gli allevatori teramani che preparano l’albero e il menu delle feste direttamente al mercato degli agricoltori.

Sabato 14 dicembre alle ore 10,00 nel mercato di Campagna Amica di Teramo, in via Roma 49 (angolo di Via Po), sarà allestito dai produttori agricoli l’albero contadino del made in Teramo con cassette di legno, cesti natalizi a chilometro zero, frutta secca e tanto altro proveniente direttamente dalle campagne teramane.

Contemporaneamente, verrà proposto il “menu di Natale”, con la preparazione in diretta della chitarra abruzzese preparata dalle donne imprenditrici di Coldiretti e dagli agrichef di Campagna Amica in vista del pranzo del 25 dicembre.

“Sarà un modo per inaugurare la corsa agli acquisti natalizi ma anche per festeggiare il primo compleanno del mercato dei contadini di Coldiretti, che riunisce un gruppo di oltre 20 produttori agricoli che vendono direttamente freschi e trasformati – dice Coldiretti Teramo in  una nota – il nostro obiettivo è trasformare i mercati in luoghi di alta socialità in cui ritrovare i sapori e saperi di una volta e tramandarli alle nuove generazioni spingendo il consumatore a scegliere cibo sano e genuino rigorosamente made in Italy per sostenere l’economia italiana”.

Coldiretti comunica inoltre che, sempre sabato mattina, a Pescara, nel mercato di Campagna Amica di Via Paolucci (di fronte al ponte del mare), è previsto un mini laboratorio di cucina per “conoscere” le lumache di terra e i derivati cosmetici con la bava di lumaca con i giovani di Coldiretti e gli agrichef del mercato di Campagna Amica.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.