ARCHEOCIBO, A SIENA ARCHEOLOGI E CHEF STELLATI RIVISITANO PIATTI DEL PASSATO


SIENA – Archeologi e chef stellati insieme per la prima volta per valorizzare gli ingredienti antichi salubri e sostenibili. Si chiama Archeocibo, iniziativa che parte dalle buone pratiche del passato nella filiera agroalimentare in programma a Siena nell’ambito de Il Millennians Fest 2017.

Una due giorni, dal 5 al 6 ottobre, dedicato alle nuove storie per la sostenibilità partendo da nuovi stili di vita e dalla filiera del cibo, promosso dall’Università di Siena Santa Chiara Lab con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione.

Ad Archeocibo ricette medievali a base di ingredienti poveri e sostenibili, verranno trasformati da chef stellati in piatti eccellenti per i gusti contemporanei degni dei ristoranti più blasonati. Siena, capitale italiana del Medioevo, diventa quindi il punto di partenza di esperienze innovative nella ricerca di buone pratiche del passato e nella loro riproposizione in chiave moderna.

L’Università di Siena ha unito lo staff di archeologi, guidati dal professor Marco Valenti con gli chef Gaetano Trovato, Filippo Saporito, Simone Cipriani, Fulvietto Pierangelini, Senio Venturi e Matteo Lorenzini.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.