CONSORZIO BONIFICA INTERNO, DA RELAZIONE COMMISSARIO SPRECO DENARO PUBBLICO


PRATOLA PELIGNA – “È una relazione impietosa che fotografa lo stato di degrado amministrativo del Consorzio” quella presentata dal commissario dell’ente Sergio Iovenitti, secondo la Confagricoltura della provincia dell’Aquila, che ha “fatto luce su molti aspetti opachi della gestione economica e finanziaria del Consorzio” che gestisce le reti irrigue di parte dell’Aquilano, Valle del Tirino, bassa Valle dell’Aterno e Valle Peligna, “ed in particolare sul riaccertamento dei residui attivi e passivi, sul recupero dell’evasione ed elusione contributiva, sui numerosi contenziosi in atto, sulla retribuzione attribuita al direttore”.

“In più punti Iovenitti ha ravvisato danni patrimoniali per i quali dovrà pronunciarsi la Corte dei conti sulle eventuali responsabilità dell’amministrazione consortile e dei direttori che si sono avvicendati nel corso del 2018”, sostiene in una nota il direttore dell’associazione di categoria Fabrizio Lobene, che “ringrazia il commissario per tutto il lavoro svolto e riepilogato nella relazione ‘operazione verità’ sullo stato di salute del Consorzio di Bonifica Interno presentata ufficialmente alle organizzazioni agricole”.

“Il commissario – spiega Lobene – ha dovuto addirittura riapprovare il rendiconto finanziario 2018 che è passato da un saldo positivo di 9.814 a un disavanzo di amministrazione di 404.285,40”.

“La lunga relazione conferma tutte le nostre denunce per il tramite dell’ex consigliere Fiorenzo Schiavitti e del nostro rappresentante Umberto Margiotta nei confronti dell’amministrazione precedente che, fortemente influenzata dai politici locali, ha fatto scelte sbagliate e clientelari orientate allo spreco del denaro dei consorziati. Siamo amareggiati che i nostri appelli sui media, le segnalazioni alla Corte dei Conti regionale e alla Commissione di vigilanza del Consiglio regionale siano caduti nel vuoto”, conclue Lobene.

Confagricoltura L’Aquila “fa appello alle altre organizzazioni agricole affinché riflettano su quanto accaduto e alle prossime elezioni oltre a fare fronte comune scelgano candidati indipendenti per arginare le interferenze della mala politica che tanti danni ha provocato ai consorziati”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.