CORI, PROIEZIONI E LIBRI A ONNA PER IL DECENNALE DEL TERREMOTO

L’AQUILA – Al via le iniziative organizzate a Onna, in occasione del decennale del terremoto, dalle associazioni Onna Onlus, Pro loco, Centro anziani in collaborazione con la Parrocchia e la Congregazione di Maria Santissima delle Grazie.

Il primo appuntamento è domenica 24 alle 17,30 nella Casa della cultura dove sarà inaugurata la mostra fotografica curata da Carlo Cassano dal titolo “Onna in-azione”. Le 20 immagini, scattate in anni e momenti diversi, ritraggono gli onnesi impegnati in attività sociali e “sono la testimonianza che chi è sopravvissuto alla catastrofe ha rialzato la testa e ha cominciato a ricostruire non solo le case ma anche uno spirito comunitario che il sisma aveva compromesso” scrivono gli organizzatori nella brochure della mostra. A seguire a Casa Onna appuntamento musicale con la corale “Il Narciso” di Rocca di Mezzo.

Il programma proseguirà sabato 30 marzo alle 17,30 a Casa Onna con la presentazione del libro Luci e ombre della rinascita con intermezzo musicale del coro di Onna diretto da Franco Papola.

“Questo libro che contiene gli scritti di più di 30 onnesi” si legge nella introduzione, “nasce dalla voglia di testimoniare. Sono passati 10 anni dal sei aprile 2009. Onna quel giorno perse 40 dei suoi abitanti, il paese fu cancellato dalla storia. La speranza, allora, era che 10 anni sarebbero bastati per ricostruire tutto. La realtà è ben diversa, forse di anni ce ne vorranno altri 10 o magari di più. Gli onnesi pur fra mille ostacoli esterni e interni sono qui, oggi, a raccontare il passato ma soprattutto a guardare avanti con fiducia. I testi che leggerete in questo volume pur nella loro diversità hanno un filo rosso: dolore, memoria, voglia di rinascita”.

Nella notte fra il 5 e il 6 aprile nella chiesa parrocchiale San Pietro Apostolo a partire dalle 2 di notte cerimonia per ricordare le vittime del terremoto. Dopo la Messa celebrata dal parroco don Cesare Cardozo e concelebrata da don Federico Palmerini fiaccolata dentro il centro storico – in gran parte ancora da ricostruire – con sosta e preghiera nei luoghi del dolore.

Il 6 aprile a partire dalle 16 a Casa Onna inaugurazione della mostra fotografica dell’artista tedesco Goran Gnaudschun in collaborazione con il Goethe Institute di Roma. A seguire incontro con autorità e volontari che dieci anni fa arrivarono a Onna in soccorso alla popolazione. Prevista la partecipazione del capo della protezione civile Angelo Borrelli, di rappresentanti del governo italiano, dell’ambasciata tedesca e di autorità locali. Al termine, nella chiesa parrocchiale San Pietro Apostolo concerto del quintetto dello Stadtkapelle di Rottweill.

Domenica 7 aprile alle 17,30 a Casa Onna prima visione del documentario del giornalista e filmmaker Francesco Paolucci che per circa un anno è stato a Onna, ha raccolto interviste e ha seguito gli eventi più importanti del paese. Nel documentario c’è una colonna sonora realizzata in collaborazione con il coro della Portella diretta dal maestro Enzo Vivio.

Al programma di base si aggiungeranno, anche dopo il 6 aprile, altre iniziative che verranno rese noto man mano.

Articoli correlati