CORONAVIRUS, LA SANTOSTEFANO DI ITALO FERRETTI RICONVERTE LA PRODUZIONE IN MASCHERINE


SILVI – “Considerando la crescente richiesta dei dispositivi di protezione individuale, abbiamo pensato ai nostri dipendenti, ai nostri concittadini, alla nostra regione Abruzzo. Uomini e donne che continuano ad andare a lavorare per garantire a noi tutti i servizi essenziali e che hanno necessità di dpi (dispositivi di protezione individuale)”.

Così Carlo Ferretti, titolare della Santostefano di Italo Ferretti, azienda del tessile in Abruzzo dal 1967, annuncia la riconversione di alcuni reparti per la produzione di mascherine e camici in tnt. Anche l’impresa tessile di Silvi (Teramo) ha così aderito al protocollo di intesa tra Confindustria Moda e Cna Federmoda.

“Siamo orgogliosi e desiderosi di far parte delle aziende che hanno riconvertito la produzione per fornire al nostro Paese il sostegno necessario ed impegnare tutta la nostra storia e tradizione tessile nella lotta contro il coronavirus, motivo per cui abbiamo deciso di donare la prima parte della nostra produzione agli enti che ci verranno indicati dalla nostra amministrazione comunale”, specifica l’imprenditore.

“Abbiamo deciso di mettere a disposizione il nostro know-how artigianale – continua Ferretti – per fornire un sostegno concreto. Le mascherine realizzate con tre strati di tessuto tnt sono lavabili, riutilizzabili e rispondono alle indicazioni tecniche, rivolte alle aziende in riconversione, fornite su materiali e stratificazioni”.

L’azienda al momento riesce a produrre mille mascherine al giorno, con previsione di implementare entro fine aprile.

“Vista la richiesta da parte di alcuni nostri clienti storici, inoltre, abbiamo creato una versione ispirata al core della nostra azienda, il mondo fashion: mascherine in seta 100%, più sostenibili rispetto a quelle usa e getta chirurgiche. Hanno due filtri in cotone, regolabili e ricambiabili, sono lavabili e hanno motivi, design, trame e decorazioni delle migliaia di stoffe Italo Ferretti. Queste nuove creazioni hanno taglie per tutta la famiglia, uomo, donna e bambino e sono tutte ispirate alla migliore tradizione sartoriale del nostro paese e la produzione avviene all’interno del quartier generale di Silvi Marina, come tutti i nostri prodotti”. (m.p.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020