DAGLI SCARPINI ANNI ’30 ALLE MAGLIE DI MARADONA E PELÈ, ALL’AQUILA ARRIVA LA STORIA DEL CALCIO


L’AQUILA – Sarà L’Aquila a ospitare la tappa conclusiva del “Viaggio con la storia del calcio”, la mostra itinerante a cura del Museo del calcio internazionale e promossa dall’Aics (Associazione italiana cultura e sport) in programma dal 7 al 30 novembre prossimi presso Palazzo Iacobucci, uno degli aggregati ottocenteschi più importanti dal punto di vista storico su Corso Federico II, recuperato interamente dopo il sisma del 2009.

La mostra, allestita dal collezionista del Museo del calcio internazionale Luigi Carvelli in collaborazione con L’Aquila Young e i comitati provinciali e regionali dell’Aics e patrocinata dal Comune dell’Aquila, è una gloriosa esposizione che raccoglie pezzi unici del calcio come i modelli di palloni e gli scarpini dal 1930 ad oggi, e le maglie originali di campioni del calibro di Cruijff, Maradona, Pelé, Falcao, Platini, Ronaldo, Totti, Buffon e molti altri.

Giunta alla fine del suo percorso, “In viaggio con la storia del calcio” ha fatto il giro di 14 città lungo tutta la Penisola regalando a oltre 110 mila visitatori la storia del calcio, annoverando anche ospiti illustri, come il campione del mondo Marco Materazzi, il portiere della nazionale di calcio femminile Emma Guidi e vecchie glorie del passato come il campione del mondo brasiliano Roberto Rivellino.

Per la sua ultima tappa, l’Aics ha scelto di chiudere all’Aquila in memoria dei dieci anni dal sisma del 2009, offrendo alla cittadinanza un’occasione di condivisione e riflessione attorno alla storia dello sport più amato al mondo e ai valori alla base del suo sviluppo.

Il taglio del nastro previsto per giovedì 7 novembre alla presenza del presidente nazionale dell’Aics Bruno Molea. L’ingresso alla mostra è gratuito.