IL CENTRO DI PESCARA SEMIDESERTO ALLO SCATTARE DELLE CHIUSURE ALLE ORE 18


PESCARA – Pescara con meno gente del solito nelle vie centrali qualche minuto dopo le 18, ora in cui, come disposto dal nuovo decreto, bar, pub, ristoranti e pizzerie hanno dovuto abbassare le saracinesche.

Corso Umberto, il corso per eccellenza del capoluogo adriatico, in quella che nei giorni normali è l’ora di punta, si è presentata con molta meno gente in strada.

Qualche cliente non informato delle nuove norme ha avuto, qualche attimo prima delle 18 l’amara sorpresa di dover rinunciare al tradizionale aperitivo, dinanzi al diniego del gestore. Tutte abbassate le saracinesche anche in Corso Vittorio Emanuele e lungo la riviera.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.