“LA VITICOLTURA STORICA IN ITALIA”, A PESCARA LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO


PESCARA – Le viti monumentali, le forme tradizionali di coltivazione, i paesaggi viticoli residuali, gli antichi palmenti. È un viaggio straordinario nel mondo del vino La viticoltura storica in Italia, il libro a cura di Luciano Di Martino, Sergio Guidi, Aurelio Manzi e Mario Pellegrini.

Il volume, che sarà presentato domenica prossima, 16 febbraio alle ore 17,00 nella sala Tosti dell’Aurum, a Pescara, contiene tante informazioni e curiosità, ad esempio che una delle viti più antiche è stata trovata in un bosco sardo ed era maschio, perché un tempo queste piante avevano un genere, oppure che alcune viti centenarie ancora producono vini eccellenti.

Di Martino è direttore del Parco nazionale della Majella, Guidi è il presidente dell’associazione Patriarchi della Natura in Italia, Manzi un etnobotanico che ha fatto varie pubblicazioni sull’Abruzzo, Pellegrini è direttore della riserva regionale Serranella, in provincia di Chieti.

Oltre ai testi dei curatori contiene interventi di diversi autori tra cui Orlando Sculli, Giuliani di Menna, Marco Di Santo, Michele Tanno.

La presentazione avviene all’interno di Viva la vite, la fiera mercato dei vini artigianali.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.