LO ZAFFERANO DIVENTA IMPRESA SIMULATA PER GLI STUDENTI DELL’AGRARIO


AVEZZANO – L’emergenza Coronavirus ha dato un forte impulso alle attività on line e l’Istituto tecnico e professionale agrario “Arrigo Serpieri” di Avezzano, Pratola Peligna e Castel di Sangro (L’Aquila) ha avviato la sperimentazione dell’Impresa Cooperativa Simulata.

L’iniziativa che vede protagonisti gli studenti e i docenti della scuola superiore è promossa da Fedagripesca di Confcooperative Abruzzo.

Insieme per sfruttare le tecnologie on line e continuare nel simulazione dell’impresa.

In particolare, durante l’ora di lezione online con la coordinatrice Angela Colangelo è intervenuto anche il presidente del Consorzio di Tutela dello Zafferano nonché socio della Coop Altopiano di Navelli, Massimiliano D’Innocenzo.

Il presidente ha presentato la storia e le attività che svolge la cooperativa, conducendo i ragazzi in un utile e appassionante percorso di scoperta di un prodotto importante, e di una realtà dinamica del territorio.

“Non ci siamo arresi e abbiamo riproposto il progetto anche in modalità online”, ha detto Angela Colangelo, coordinatore regionale di Fedagripesca di Confcooperative Abruzzo, “non potendo proseguire con le consuete modalità. E i ragazzi hanno risposto con entusiasmo. Proseguiremo così con la simulazione dell’ideazione, creazione e gestione di una impresa cooperativa e delle sue attività. Grazie di cuore alla dirigente scolastica Cristina Di Sabatino, alla vicepreside Marina Desiderio e alla professoressa Fausta Pezzi che continuano a credere nella bontà del progetto”. (fed.cif.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021