LUCI ACCESE NEI TEATRI CHIUSI DA UN ANNO, L’AQUILA ADERISCE CON TEATROZETA


L’AQUILA – Anche L’Aquila, grazie all’adesione del Cinema teatro Zeta partecipa all’iniziativa “Facciamo luce sul teatro”, lanciata dall’Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo (Unita) di questa sera lunedì 22 febbraio, a un anno dalla prima chiusura a macchia di leopardo dei sipari causa pandemia e alla quale stanno aderendo teatri piccoli e grandi, pubblici e privati.

L’invito è a illuminare e tenere aperti gli edifici dalle 19,30 alle 21,30. Agli artisti, alle maestranze e al pubblico quello di organizzare presidi, in sicurezza, perché “questi luoghi tornino simbolicamente a essere ciò che da 2.500 anni sono sempre stati: piazze aperte sulla città, motori psichici della vita di una comunità”.

“Finalmente si torna a parlare del nostro settore”, dice in una nota il direttore del Teatrozeta Manuele Morgese, “dopo mesi di assoluto, ingiustificato e colposo silenzio: i lavoratori dello spettacolo sono stati tra quelli che hanno maggiormente subito gli effetti devastanti della pandemia sul lavoro”.

“Il settore dello spettacolo dal vivo e dell’audiovisivo già duramente colpito dai tagli indiscriminati degli ultimi anni (e mi riferisco in particolare a quelli fatti dagli enti locali) risentirà di questa crisi ancora di più dopo la fine della pandemia e allorquando gli ‘aiuti’ di stato, esigui, termineranno. Sono dell’opinione che va pianificata un’azione articolata e lungimirante per il futuro e per evitare disastrose conseguenze. Partecipiamo all’iniziativa fieri di farlo in nome dell’Aquila e consapevoli della necessità dei cittadini di tornare a godere delle bellezze che la nostra arte sa regalare”.

“Invito la cittadinanza a partecipare anche solo simbolicamente passando nella nostra sede di via Rodolfo Volpe in una passeggiata all’aperto attorno al nostro Cinema Teatro Zeta, mai lasciato al buio, ma oggi illuminato per l’occasione ancora di più”, conclude Morgese.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021