MOVIDA A PESCARA, CONSENTITO IL CONSUMO SOLO AL TAVOLO NEL DISTRETTO DI PIAZZA MUZII


PESCARA – Misure più rigide per il weekend a Pescara. Questa mattina il sindaco Carlo Masci ha firmato un’ordinanza sindacale specifica per la zona di piazza Muzii, il cuore della movida del capoluogo adriatico.

Da domani (12 febbraio) a domenica 14, dalle 6 alle 22, nell’area individuata nel provvedimento sarà vietato stazionare, ma anche consumare bevande e alimenti se non seduti al tavolo.

L’atto si è reso necessario per evitare gli assembramenti che sabato scorso si sono verificati in città con migliaia di persone che si sono riversate tra bar e ristoranti, abbandonando le regole di distanziamento e anche di protezione.

Potranno accedere alla zona solo residenti o coloro che vorranno mangiare o bere qualcosa, ma con posto a sedere o chi intende raggiungere gli altri negozi. Bandite chiacchierate e consumo in piedi.

L’ordinanza rimarca il provvedimento con cui il presidente Marco Marsilio, ieri e fino al 23 febbraio, ha imposto, sull’area metropolitana, nei comuni di Pescara, Montesilvano, Spoltore e Francavilla al Mare, il divieto di stazionamento in piazze e centri urbani e il divieto di spostamento oltre i confini comunali. Un giallo rafforzato, dal momento che ha lasciato aperti a pranzo bar e ristoranti.

L’ordinanza del sindaco Masci interessa: Via C. Battisti (nel tratto compreso tra C.so Umberto e Via De Amicis) – Via Piave – Via Mazzini (nel tratto compreso tra C.so Vittorio Emanuele II e Viale Regina Margherita) – Via Forti – Via Goito – Via Curtatone – Via De Cesaris – Via Minghetti – Via Poerio – P.zza M. Muzii – P.zza Santa Caterina – Via Quarto dei Mille.

Da domani, oltre alle forze dell’ordine, saranno in servizio anche dei vigilantes messi a disposizione dagli esercenti della zona.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021