NATALIA NURZIA SI BARRICA DAVANTI LO STORICO BAR NON ANCORA RICONSEGNATO


L’AQUILA – Una protesta clamorosa, frutto dell’esasperazione di chi da anni aspetta di riprendere l’attività nei propri locali, è stata indetta da Natalia Nurzia, che insieme alla mamma Giuliana e al fratello Francesco “Chicco” porta avanti l’attività di produzione del tradizionale torrone aquilano avviata dal nonno.

Domattina Natalia alle 9,30 si barricherà davanti allo storico bar Nurzia di Piazza Duomo (nella foto un’immagine del passato), oggetto di interventi di restauro post-terremoto, in un cantiere lumaca che ancora non vede la luce.

“Ho fatto appello tutti per farmi riconsegnare il bar”, dice, “ora più che mi mai in sicurezza e a norma. Ho scritto anche al sindaco. Nulla. Il bar è finito, ho le utenze da novembre. Chiederò la presenza del presidente del Consorzio, del direttore dei lavori, dello strutturista e del sindaco”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.