PASCOLI, ALL’AQUILA NUOVO REGOLAMENTO PER FAVORIRE AZIENDE LOCALI

foto Mauro Pancaldi

L’AQUILA – “L’amministrazione comunale sta lavorando in questi giorni, in pieno accordo con le Amministrazioni separate dei beni di uso civico (Asbuc) e le aziende zootecniche locali, per proporre un nuovo iter che possa garantire, con la massima semplificazione degli adempimenti amministrativi, la priorità di assegnazione dei pascoli agli allevatori locali, con criterio di equità e razionalità e che possa garantire anche una certa prevenzione riguardo eventuali speculazioni operate da aziende provenienti da altre realtà territoriali”.

Lo annuncia l’assessore all’Ambiente Fabrizio Taranta, plaudendo alla norma, inserita nella legge “Cura Abruzzo” approvata dal Consiglio regionale per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, che “ha rivisto l’impianto normativo di utilizzo dei pascoli su terreni di uso civico, dando finalmente priorità di assegnazione a chi vive e da sempre lavora sul territori”.

“L’amministrazione comunale dell’Aquila si impegna, per quanto di propria competenza, a provvedere come di consueto, mediante apposito avviso pubblico che sarà presto reso noto, a raccogliere le istanze degli allevatori residenti nel territorio comunale ed alle conseguenti assegnazioni”, spiega l’assessore in una nota.

“Nel caso in cui, tuttavia, alcuni dei lotti pascolivi riservati ai cives (usi civici) del capoluogo dovessero rimanere eventualmente disponibili, a seguito di specifica comunicazione, gli stessi verranno messi a disposizione direttamente delle Amministrazioni Separate presenti sul territorio comunale al fine di consentire a tutte le Asbuc di poter sopperire alle istanze non soddisfatte dei propri allevatori, assegnando direttamente tali fondi”.

“Occorre precisare per quanto riguarda il demanio di Uso Civico di Bazzano che, per quanto di competenza del Comune dell’Aquila, al fine di semplificare le procedure amministrative di assegnazione del pascolo ed accelerarne i tempi istruttori, per la corrente annualità, sarà cura dell’Asbuc di Paganica San Gregorio procedere direttamente all’assegnazione di tale pascolo”.

“Mentre per quanto concerne il demanio di Uso Civico denominato ‘Genca Grande’, comprendente i quattro lotti pascolivi del Vasto, rientrando tra i demani di competenza del Comune dell’Aquila, lo stesso è sempre stato concesso al pascolo dall’Ente comunale nonostante, per consolidata consuetudine pluriennale, il I° lotto è tradizionalmente riservato a beneficio dei frazionisti di Arischia, il II° lotto a beneficio dei frazionisti di Aragno ed il III° a beneficio di quelli di Camarda con il solo IV° lotto destinato ai cives della città dell’Aquila. Tuttavia, sempre al fine di semplificare le procedure amministrative di assegnazione di tali lotti ed accelerarne i tempi istruttori, per la corrente annualità, si è ritenuto opportuno consentire alle Asbuc di riferimento di procedere direttamente all’assegnazione dei lotti di rispettiva competenza”.

“Tutto ciò”, precisa l’assessore Taranta,  “risponde alla volontà dell’Ente di rafforzare la collaborazione con le Asbuc presenti sul territorio, unitamente alla possibilità, per le stesse, di assegnare in autonomia agli allevatori frazionisti anche i pascoli del Demanio dell’Aquila, rimasti eventualmente disponibili a seguito dell’Avviso pubblico riservato ai cives del capoluogo, al fine di garantire una parità di trattamento sull’intero territorio comunale. Tale procedura mira, in definitiva, a stabilire una maggiore equità nelle assegnazioni ed una conseguente parità di trattamento nei confronti di tutti gli allevatori del territorio”.

“Questa iniziativa – conclude Taranta – fa parte di un più organico lavoro di revisione dell’intero Regolamento comunale sui pascoli, al quale si sta lavorando da mesi, insieme all’assessore con delega all’Agricoltura Francesco Cristiano Bignotti. Un nuovo Regolamento che speriamo possa consentire presto un più armonico sviluppo locale e più facili opportunità per tutti coloro che svolgono da sempre attività di grande valore economico, sociale e culturale per il nostro territorio. Un lavoro, il nostro, che è stato interrotto in queste settimane a causa di forze maggiori, ma che ci auguriamo possa essere portato a compimento al più presto”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.