PASQUA E PASQUETTA IN ABRUZZO: SDIUNI, ARROSTICINI E MONTEPULCIANO, TUTTI GLI EVENTI TRA SACRO E PROFANO


L’AQUILA – Dalle processioni del Venerdì Santo ai riti di Pasqua, fino al programma di Pasquetta. Per l’Abruzzo, questa settimana raccoglie una serie di appuntamenti suggestivi e importanti che vengono declinati in una serie di iniziative tra il sacro e il profano.

Una serie di eventi accompagnati da un menu di “grandi classici” della tradizione abruzzese, come il timballo e la pizza di Pasqua e (perché no?) gli arrosticini. Proprio a questi ultimi è dedicato quello che si può considerare l’unico “vero” rave abruzzese.

ARROSTILAND 2018

“Se porterete un gregge, se verrete a fare una passeggiata, se volete invitare un amico, se siete di Montebello di Bertona e ci dovrete sopportare”.

Con queste parole, viene annunciata la quarta edizione di Arrostiland. Appuntamento lunedì 2 aprile nello splendido borgo vestino per festeggiare la Pasquetta nel modo più abruzzese possibile: arrosticini, Montepulciano d’Abruzzo e tanti amici con cui divertirsi.

IL PONTE

Ma andiamo avanti giorno per giorno. Se una volta il Venerdì Santo era riservato al digiuno, ci sono ora alcuni locali che hanno addirittura elaborato un menù per l’occasione. Stiamo parlando dell’Andalucia all’Aquila. Una “cena di magro” che coniuga la tradizione abruzzese e la gastronomia spagnola in un menù di cinque portate dedicato al baccalà, il pesce popolare per eccellenza, protagonista della tavola soprattutto in questo periodo dell’anno. A seguire, come ogni venerdì, musica Gipsy con Micael.

Naturalmente, come si diceva in apertura, ci sono vari luoghi in Abruzzo in cui celebrare i riti del Venerdì Santo, a partire dalle solenni processioni di Chieti e Sulmona.

Lu “Giuviddi Sande”, giovedì 29 aprile a Lanciano si ripete la suggestiva Processione degli Incappucciati, uno dei riti della Settimana Santa più solenne e commovente che organizza l’Arciconfraternita di San Filippo Neri.

Per i cristiani è la sera dell’ultima cena, la sera del tradimento e per questo motivo i Confratelli di San Filippo Neri procedono in corteo, vestiti con lunghe tonache nere e medaglioni con simboli di morte, con il volto incappucciato. Il corteo avanza a passo lento, attraverso le vie del centro storico mentre il “Cireneo”, al centro del corteo, cammina, scalzo e incappucciato, portando sulle spalle la pesante Croce del Calvario.

Nessuno, tranne il Priore della Confraternita che annualmente effettua la scelta, conosce l’identità del Cireneo.

Il sabato, invece, ha luogo la “Passione Vivente” di Barrea. Nata nel 1987 da circa trent’anni rappresenta un appuntamento ricorrente molto sentito dalla popolazione. Una suggestiva ricostruzione della vicenda del Cristo negli affascinanti vicoli del centro storico incastonato nella vallata che domina il lago, con oltre 150 personaggi tra attori e figuranti, richiama centinaia di visitatori.

All’Area marina protetta del Cerrano si va invece a caccia di uova: dalle 15,30, insieme all’evento nel Giardino Mediterraneo, possibilità di visitare la torre e di usufruire del punto di ecoristoro. Informazioni e prenotazioni al 335-7930903.

Per la mattinata di Pasqua, oltre alla “Madonna che Scappa” di Sulmona consigliamo il rito della “Madonna che vele” di Introdacqua. Una rappresentazione che imita un “volo” della Vergine sulla folla tra spari di mortaretti, suono di campane e banda locale che suona in sottofondo.

LA COLAZIONE IN QUOTA 

Del programma laico è parte integrante il mini-calendario di iniziative per il lancio della nuova avventura dell’Ostello Campo Imperatore.

Lo staff dello Zio, che ha ora in carico la gestione, propone lo “SkiZio party” con l’intrattenimento a cura di Inobeat dj sabato 31 marzo e domenica 1 aprile e la colazione di Pasqua in quota, domenica 1 dalle ore 10.

Nel centro storico dell’Aquila, invece, per onorare la tradizione di Mario Maccarone dello storico bar Gran Sasso, l’Art cafè di Dario e Anatolia propone una colazione di Pasqua a base di uova sode, salumi, pizza dolce, coratella, frittata alla mentuccia, uova di cioccolato e tanto vino.

PASQUA A PAGANICA

Quest’anno, per la terza volta, nei giorni delle festività pasquali, dal 31 marzo al 3 aprile, la comunità di Paganica ospita gli amici di Rottweil, città tedesca gemellata con L’Aquila. Per far sentire “a casa” gli amici tedeschi, è stato allestito un tendone nel rione Sant’Antonio di Paganica, dove trovare prodotti tipici locali (porchetta, salumi e formaggi) e la birra tedesca della foresta nera, per tutto il periodo delle festività.

Un asinello con la “bighetta” porterà in giro per Paganica i bambini più piccoli. Un programma che contiene anche un interessante appuntamento musicale. Martedì 3 aprile Villa Comunale di Paganica (ore 21,30) c’è il concerto – per la prima volta da queste parti – di “Vizi e virtù”, una delle migliori tribute band di Vasco Rossi.

Una session impreziosita dalla partecipazione di Alberto Rocchetti alle tastiere e di Claudio “Gallo” Golinelli al basso.

La serata è promossa dal comitato feste di Pasqua 2018 in collaborazione con l’associazione culturale Phm Events, di Chiara Masciovecchio e Diego Fiordigigli.

PASQUETTA A STIFFE

Torna anche quest’anno l’evento sull’antica arte della Falconeria alle Grotte di Stiffe. Accanto alla visita alle grotte, i Falconieri dell’Aquila portano la falconeria tra la gente, con la finalità di diffondere l’interesse per le principali specie di rapaci e la conoscenza del rapporto, affascinante quanto antico, che si può instaurare tra il falconiere e tali specie animali.

VISITE WILD IN FORTEZZA

Le passeggiate wild presso la fortezza di Civitella del Tronto (Teramo) sono oramai diventate un appuntamento importante a cui è difficile mancare. Accompagnati da Wolf, Deha e Navarre (lupi cecoslovacchi), Inca, Maya e Sybil (aquile), Lu, Rael e Nilak (poiane), Maverik, Alagos, Cabal e Isabeau (falconi), Uffa e Anacleto (gufi), Margot e Lupin (furetti), a Pasquetta si può visitare il monumento più grande d’Abruzzo, la seconda fortezza più grande d’Europa. Un appuntamento adatto a grandi e piccoli, prenotazione al numero 320-8424540.

PASQUETTA A GIOCOLANDIA

Al parco Giocolandia di Giulianova la Pasquetta è in fattoria. Dalle 10 del mattino fino a sera sarà possibile portare il proprio cestino e consumarlo nell’area picnic esterna, il bar di Giocolandia sarà aperto dal mattino, ma in Fattoria c’è anche la possibilità di pranzare con menù a 24 euro. Informazioni e prenotazioni a info@giocolandia.it o 085-8003816.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.