PASTIFICIO RUSTICHELLA D’ABRUZZO BATTE LA CRISI E PREVEDE FATTURATO +10%


PIANELLA – Rustichella d’Abruzzo, azienda produttrice di pasta artigianale, batte la crisi relativa all’emergenza sanitaria da Covid-19 con un incremento previsionale di fatturato pari quasi al 10% per il 2020, che passa dagli 11 milioni e 400 mila euro del 2019 ai 12 milioni e 400 mila euro previsti a fine anno.

Ad annunciarlo è il “Rapporto Centro” del Sole 24 Ore in edicola domani.

L’incremento ha riguardato anche la produzione – cresciuta del 7% secondo gli ultimi dati registrati al 31 agosto scorso (effetto del lockdown e della maggiore propensione a mettersi ai fornelli) – che si attesta sui 2.000 quintali di pasta di semola e grano duro e di 1.000 quintali per quella all’uovo al mese che sarà destinata ad aumentare quando entrerà a pieno regime il nuovo stabilimento, aperto a Pianella (Pescara) dopo quello di Moscufo dotato di macchinari e tecnologie che rispondono agli standard dell’industria 4.0: obiettivo un aumento produttivo del 70%.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021