RAVIOLI CON IL ROSONE DI COLLEMAGGIO, L’IDEA DI UN GIOVANE DESIGNER CHE UNISCE GUSTO E STORIA DELLA CITTÀ


L’AQUILA – Dopo le formine per biscotti con i mascheroni delle 99 cannelle, arrivano i “Ravioli Collemaggio”, la nuova idea del designer Andrea Aghili (nella foto), alias “AghiDesign” realizzata in collaborazione il pastificio “Pasta e dintorni” di Scoppito (L’Aquila).

Un meticoloso lavoro di ricerca e sperimentazione, creato grazie alla stampa 3d,  che vede inciso sul raviolo il rosone della Basilica di Collemaggio, per assaporare in tutti i sensi la storia e la bellezza del capoluogo.

“Dopo le formine 3d a tema 99 cannelle, sono entrato in contatto con il pastificio di Scoppito, con cui è nata questa bellissima collaborazione” racconta Andrea a Virtù Quotidiane. “Abbiamo iniziato a lavorare sui ‘Ravioli di Collemaggio’ già nel mese di gennaio, sviluppando anche il modo per metterli sottovuoto permettendone così la spedizione e allungandone i tempi di scadenza, senza alcun tipo di additivi. La pandemia nel mio caso è stata un’occasione per sperimentare, considerato che di norma non si ha molto tempo da dedicare a quell’aspetto, e sono veramente molto contento del risultato”.

I “Ravioli Collemaggio” sono disponibili nelle forme a mezzaluna o a tutto tondo, ma è già in programma il lancio di versioni nuove e ancor più originali. Nel frattempo, è possibile acquistare il prodotto nel pastificio “Pasta e dintorni” di Scoppito, e sarà presto disponibile anche in altri punti vendita locali.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022