RITORNO ALLA NORMALITÀ PER LA SEMINA DELLA LENTICCHIA DI CASTELLUCCIO


NORCIA – A Castelluccio di Norcia (Perugia) la semina della lenticchia 2019 sarà anticipata di un mese rispetto agli ultimi anni post sisma.

“Non è altro che un ritorno alla normalità – spiega all’Ansa Gianni Coccia, portavoce degli agricoltori del luogo – . Le ultime due semine erano state condizionate dal fatto che non avevamo modo di raggiungere il Pian Grande liberamente, ma eravamo sempre legati alle difficoltà della viabilità. Quest’anno il problema di salire al borgo non c’è più e quindi torneremo a seminare la lenticchia ai primi di marzo”.

Prima della semina ci sarà la fase dell’aratura dei terreni che “inizieremo non appena la neve si sarà sciolta”, sottolinea il portavoce. Prima ancora, “come facciamo da tanti anni a questa parte – ricorda Coccia – saremo impegnati, come Cooperativa della lenticchia di Castelluccio di Norcia, a ripulire il Pian Grande dei rifiuti disseminati dai turisti durante tutto l’anno”.

Bottiglie, plastiche e cartacce che “purtroppo troviamo in grande quantità – dice ancora l’agricoltore – ed è necessario toglierle sia mantenere integro questo luogo che è una delle meraviglie del mondo, sia per evitare che i rifiuti vengano sepolti nei nostri terreni durante la fase dell’aratura”.