TRATTURO MAGNO, 11ESIMA EDIZIONE PARTE DA CAMPOTOSTO IL 27 SETTEMBRE


L’AQUILA – Da anni impegnato nel recupero e nella valorizzazione del Tratturo Magno e di tutta la rete dei Regi Tratturi, beni comuni intorno cui ricostruire il tessuto sociale delle aree interne di Abruzzo, Molise e Puglia, il gruppo “Tracturo3000” si prepara all’undicesima edizione dell’iniziativa che vuole contribuire a promuovere l’avviamento di nuove attività sociali, economiche e culturali lungo le vie tratturali.

Quest’anno si parte il 27 settembre, alle 9: al via la transumanza del primo gregge da Campotosto (L’Aquila), per solidarietà con i territori montani più colpiti dai terremoti e dalla nevicata del gennaio scorso.

“Con questo gesto – spiegano gli organizzatori- vogliamo ricordare con semplicità che tra i settori più colpiti dall’emergenza c’è la zootecnia locale, con problemi gravi e ancora irrisolti come l’indisponibilità di stalle per affrontare l’inverno”.

Il 29 settembre alle 9 appuntamento a L’Aquila sul piazzale di Santa Maria di Collemaggio per raggiungere, nella stessa giornata, Onna, San Demetrio ne’ Vestini e Peltuinum.

Poi un percorso di oltre 260 chilometri, dodici tappe, verso Foggia, una staffetta di 12 pastori con le loro greggi e camminatori provenienti da diverse regioni italiane e da Paesi europei.

Il 30 settembre tappe a Santa Pelagia di Capestrano e Capodacqua (L’Aquila); domenica 1 ottobre da Capodacqua a Forca di Penne, Cugnoli e Rosciano (Pescara), lunedì 2 ottobre da Rosciano a Villareia di Cepagatti e Chieti Scalo; il 3 ottobre, in provincia di Chieti, da Giuliano Teatino ad Arielli, da Poggiofiorito a Lanciano.

Il 4 ottobre da Lanciano al Lido di Casalbordino poi a Vasto, con saluto al mare Adriatico; il 5 ottobre da Vasto a San Salvo (Chieti) a Petacciato (Campobasso), poi percorso lungo il mare da Petacciato sul Tratturo Molisano a San Martino in Pensilis (Campobasso); il 7 ottobre si arriva a Serracapriola e a San Paolo di Civitate (Foggia), infine l’8 ottobre alla Masseria Cappelli di Foggia.

“Tracturo3000 ringrazia i numerosi sindaci e Comuni, associazioni e pro-loco che hanno collaborato e collaboreranno alla realizzazione di questa iniziativa culturale senza fini di lucro che si ripete ogni anno senza alcun finanziamento pubblico né privato” spiegano. L’iniziativa ha il patrocinio del Senato e della Camera dei deputati.